Servizi Culturali

 

Potrebbe interessarti ...

 
Banner NewsLetter

Le iniziative dei servizi culturali dal 1 al 3 novembre 2019

Premio Riccione per il Teatro

◆ 55° PREMIO RICCIONE PER IL TEATRO ◆
◆◆◆◆◆ 1-2-3 NOVEMBRE 2019 ◆◆◆◆◆

Un'edizione unica, tre intere giornate di riflessione sul teatro contemporaneo e sui linguaggi artistici affini: non solo teatro di parola, ma anche video, incontri, performance, concerti, cinema e sperimentazione digitale. Tutti gli eventi sono a ingresso libero  Clicca qui per il programma completo  

 
Digital Desert

Venerdì 1 novembre ore 21  Digital Desert ore 22:30 Analogo Digitale Spazio Tondelli, viale Don Giovanni Minzoni 1  

Una serata dedicata alla musica elettronica con Digital Desert, live set di Federico Fusaglia, Marco Catapano e Gian Marco Ricci su immagini del film di Michelangelo Antonioni Deserto rosso. Il primo film a colori di Michelangelo Antonioni, con Monica Vitti, fa da fonte di ispirazione e supporto visivo a un nuovo progetto musicale di Federico Fusaglia. Su tutto domina il paesaggio di una Ravenna lunare, materica e astratta allo stesso tempo: un mix ipnotico come la musica di Digital desert. Alle ore 23:30 vernissage della mostra  Analogo digitale con proiezioni e performance legate a The Wrong, biennale internazionale di arte digitale. Ingresso libero

 
La Gardenie e Decalogo I

Sabato 2 novembre ore 21  Le Gardenie  ore 22  Decalogo I - Spazio Tondelli

La prima mise en espace italiana del testo teatrale di maggior successo di Elżbieta ChowaniecLe gardenie, qui letto da Valentina Cenni, Leda Kreider, Lidiya Liberman e Laura Palmeri. Già rappresentato in diverse nazioni europee, il testo racconta la storia tragicomica di quattro donne della stessa famiglia, in lotta contro schemi e tradizione. Tutte e quattro (bisnonna, nonna, madre e figlia) si trovano sorprendentemente ad avere la medesima età e a raccontarsi le rispettive sventure: le stesse di tante donne polacche passate con incredibile rapidità dall’occupazione nazista al regime comunista, e poi dalla legge marziale alla legge del libero mercato. A seguire, alle ore 22, un tributo inedito al cinema di Krzysztof Kieślowski: la proiezione di  Decalogo I  (1988, 55') con una nuova colonna sonora composta ed eseguita dal vivo dai musicisti Inserire Floppino e Alice Berni; le musiche originali del film, scritte da Zbigniew Preisner, vengono invece eseguite in forma di concerto da un ensemble dell’Istituto musicale di Riccione. Ingresso libero

 
Premiazione

Domenica 3 novembre ore 17 55° Premio Riccione per il Teatro ore 18:30 Scanner Plays Michelangelo Antonioni - Spazio tondelli        

Il programma vivrà poi il suo atto conclusivo domenica con la cerimonia di premiazione del 55° Premio Riccione per il Teatro. Tra gli ospiti, i membri della giuria presieduta da Fausto Paravidino, il duo Daria Deflorian-Antonio Tagliarini e il compositore inglese Scanner. Dopo mesi di selezioni, sarà svelato il vincitore assoluto come miglior testo della sezione under 30 e  per l’opera che meglio abbina scrittura teatrale e ricerca letteraria (menzione speciale Franco Quadri). La serata prevede anche la consegna del Premio speciale per l’innovazione drammaturgica.Dalle 18:30  sonorizzazione live  SCANNER PLAYS MICHELANGELO ANTONIONI musiche live di Scanner su immagini del film di Michelangelo Antonioni L'Eclisse. Una performance dal vivo arricchita dalla proiezione rallentata degli ultimi 52 fotogrammi del film. Riassemblando elementi sonori e visivi, il musicista inglese focalizza la sua attenzione sulle sequenze in cui si esaurisce la tormentata storia d’amore tra Vittoria (Monica Vitti) e Piero (Alain Delon). Ingresso libero

 

                                

 

 

 

 

Gli indirizzi mail sono stati reperiti attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail da noi ricevuta o resi noti all'atto dell'iscrizione. 
Questa newsletter è collegata al sito istituzionale del Comune di Riccione e non ha alcuna finalità commerciale. Viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento europeo n.679/2016  sulla tutela dei dati personali e offre un contributo alla condivisione di iniziative ed eventi presenti sul territorio. E' inviata in Ccn agli iscritti e a coloro il cui indirizzo sia stato segnalato, sia pubblico o da elenchi resi pubblici da utenti e pervenutici in cc. Per questa ragione la newsletter servizi culturali non è spam. Se ti abbiamo importunato ti chiediamo scusa e potrai cancellarti cliccando sul link con dicitura "Cancellati dalla newsletter" posto in fondo alla mail. Ci auguriamo che le nostre comunicazioni siano di tuo interesse.  Continuare a mantenere il dialogo con te è per noi fondamentale: i tuoi dati sono trattati con estrema attenzione e se vuoi approfondire questo aspetto, ti invitiamo a consultare la nostra Policy sulla Privacy aggiornata alle ultime disposizioni di legge.

 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: