La Biblioteca di Riccione

Orari biblioteca
Orari Biblioteca

Il primo compito di una biblioteca pubblica è quello di formare dei cittadini consapevoli, colti, curiosi, informati, e dunque liberi. In grado cioè di esercitare appieno i propri diritti di cittadinanza attiva. Per questo, prima ancora che occuparsi di libri, una biblioteca si occupa di persone, di bambini e bambine, di ragazze e ragazzi, di lettori e lettrici di ogni età e condizione sociale.

La promozione della lettura è il principale obiettivo di una biblioteca, favorendo l’avvicinarsi al piacere della lettura del maggior numero di persone. L’amore per la cultura e per la lettura aiuta l’uomo nel distinguere il vero dal falso, nel sapersi costruire un’opinione propria, basata su elementi di conoscenza vera, nel saper elaborare nuove idee e nuove concezioni del mondo, della società e dell’ambiente in cui viviamo.

Senza biblioteche, senza libri e senza uomini e donne appassionati alla lettura il mondo sarebbe un posto molto cupo e molto arido.

 
logo

COME ACCEDERE AI SERVIZI DIGITALI

 

Scoprirete è il catalogo online della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino, che comprende oltre 200 biblioteche.

Attraverso Scoprirete è possibile eseguire una ricerca inserendo il titolo, o parte di esso, e/o l’autore, specificando poi nella casella sottostante la Biblioteca in cui si intende effettuare tale ricerca.

https://scoprirete.bibliotecheromagna.it/opac/Opac.do

 

Log-in a Scoprirete

In alto a destra si trova il bottone ACCEDI:

- username, il numero della tessera

- password, la data di nascita secondo il formato xx/xx/xxxx

 

Log-in a MLOL (Media Libray Online)

La piattaforma di prestito digitale della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino: e-book, audiolibri, giornali, riviste, musica e tanto altro.

https://www.medialibrary.it/home/cover.aspx

Utente e password sono gli stessi di Scoprirete.

L'ENTE è Biblioteche della Romagna.

 

Di seguito i link per accedere a tutti i servizi digitali e le relative istruzioni:

GUIDA AL CATALOGO E AI SERVIZI DIGITALI

https://opac.provincia.ra.it/sebinafrbr/repository/opac/Brochure_ScoprireteFRBR.pdf

CREARE UN ADOBE ID

https://helpx.adobe.com/it/manage-account/using/create-update-adobe-id.html

COME ISCRIVERSI A MLOL

https://bibliotecheromagna.medialibrary.it/pagine/pagina.aspx?id=573

 

Le nostre Iniziative

La donna nell’arte 

Le tele di Penelope

 

Mostra d’arte collettiva del Centro di Arti Figurative di Riccione  

Galleria del Centro della Pesa, viale Lazio 10 Riccione

 

Sabato 20 febbraio - sabato 28 marzo 2021

 

Non poteva che essere un omaggio alla donna e all’universo femminile il filo conduttore della mostra di pittura collettiva del Centro di Arte Figurative di Riccione che si aperta stamani alle ore 12,30 nella Galleria del Centro della Pesa. Ad inaugurarla, in modo assolutamente “virtuale” e senza il concorso di pubblico, l’assessore Alessandra Battarra e il presidente del Centro di Arte Figurative Massimo Dina.

 

Marzo è il mese dedicato alla donna, se ne ricorda la storia e il lungo cammino di lotta verso una vera parità di genere. La mostra ne percorre le poliedriche sfaccettature; le opere ne esaltano gli aspetti, diversi ogni volta e in sintonia con la personale sensibilità di ciascun artista. Nasce così un racconto che vede sperimentare la matita, l'olio, l'acrilico; il figurativo si affianca all'astratto o, talvolta, alla pop- art.

 

“La Repubblica – sancisce la legge n.92 del 2004 - riconosce il 10 febbraio quale «Giorno del Ricordo» al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dall’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e dalla più complessa vicenda del confine orientale”.

 

Per onorare questa ricorrenza la Biblioteca comunale di Riccione propone in lettura una scelta di libri, tutti disponibili per il prestito, che trattano sotto diverse angolature e punti di vista – storico, letterario, autobiografico – la tragedia delle foibe e il dramma dell’esodo dalle loro terre di 350 mila Istriani, Fiumani e Dalmati nell’immediato dopoguerra.

 

 
 

A chi rivolgersi

 
📌In ottemperanza alle misure di contenimento da Covid-19 previste nel Dpcm del 4 novembre 2020 (art. 9, lettera r), si comunica che da venerdì 6 novembre a giovedì 3 dicembre la Biblioteca Comunale sarà chiusa al pubblico. A presto!
lunedì ore 14-19
martedì ore 9-19
mercoledì ore 9-19
giovedì ore 9-19
venerdì ore 9-19
sabato ore 9-19
▪️ Per l'accesso alla biblioteca l'utente dovrà sempre indossare correttamente la mascherina protettiva e mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone.

▪️ Nella galleria di accesso sarà istituita una prima postazione di accoglienza: l'utente che deve solo restituire i libri presi in prestito precedentemente e non intende prenderne altri, uscirà dopo aver restituito i volumi, collocandoli in una cesta in plastica.
Prima di essere riammessi al prestito, i volumi rientrati trascorreranno un periodo di deposito di dieci giorni, come previsto dai protocolli di sicurezza.

▪️ L'utente che intende chiedere altri libri, dopo aver depositato i volumi da restituire nell'apposito contenitore, potrà proseguire e raggiungere le due postazioni del prestito, all'interno della biblioteca, opportunamente distanziate.

▪️ In questa fase, il lettore non potrá aggirarsi liberamente tra gli scaffali, come avveniva prima, ma riceverà il volume o i volumi desiderati dal bibliotecario.

▪️ Conclusa l'operazione, il lettore verrà invitato ad uscire dall'ingresso posteriore, evitando di indugiare nella galleria o nel giardino per non incrociare altri utenti in attesa.

Ad ogni postazione, apposite plance riporteranno affisse tutte le istruzioni e le norme di precauzione igienica utili a contrastare la diffusione del contagio. Dispenser di gel igienizzante saranno a disposizione del pubblico sia nella galleria che nei locali interni, e tutte le fasi del prestito verranno gestite con il rispetto rigoroso dei protocolli di sicurezza.
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: