La danza della vita. Domenica 21 aprile a Villa Franceschi inaugura la mostra dell'associazione SCultura

 

Riccione, 19 April 2019

 

Nel lungo week-end di Pasqua le ville storiche di Riccione sono protagoniste assolute della programmazione con l’inaugurazione di due mostre: Villa Mussolini con  Il ciclismo in Romagna secondo Casadei  e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi con  La danza della vita .

La danza della vita  nasce dalla collaborazione tra l’assessorato alla cultura e l’associazione artistica e culturale “SCultura” di Riccione, presieduta dallo scultore Anselmo Giardini, di cui fan parte tutti gli artisti che espongono in questa occasione.

Il tema della mostra è particolarmente evocativo, i significati simbolici espressi nella plasticità e dinamicità delle opere è frutto della creatività di artisti del nostro territorio che hanno lavorato con argilla e colori.

Nel percorso espositivo sarà possibile ammirare i dipinti che vanno dal 1960 ad oggi nella retrospettiva dell’eclettica Maddalena Fano Medase le sculture di Roberta Bagli, Monica Bianchi, Luisa Canessa, Consuelo Casadei, Milena Cima, Silvana Colina, Loredana Colonna, Federica Conti, Annamaria Denti, Claudia Lazzaretti, Ombre, Daniela Priori, Sabina Sabattini, Paolo Salvadori, Milvia Terenzi, Orazio A.E.Vitaliti e Giampaolo Zanetello.

Al principio fu il verbo è invece il filmato di Valerio Tullio ispirato dal gruppo di scultori durante il processo creativo.

L’inaugurazione della mostra è in programma domenica 21 aprile alle ore 17. Il giardino della Villa si aprirà al pubblico per un vernissage che coinvolge talenti del nostro territorio come il Corpo Bandistico di Mondaino, diretto dal Maestro Marco Tasini. Con i suoi 40 elementi il gruppo si esibirà in un vasto repertorio di brani che spaziano dalla musica classica alla lirica, dalle celebri melodie partenopee alle sonorità contemporanee. A seguire il team di Ginnastica Riccione, con il suo gruppo coreografico e acrobatico coordinato da Giovanni Foschi, presenterà la performance  L’arte del corpo , in dialogo con il percorso espositivo.

Si chiude con  I sapori della Pasqua  a cura dei nostri maestri del gusto, un viaggio tra i prodotti della tradizione pasquale e non solo, preparati da Bakery 111, La Moderna, Gelateria Slurp, Tristano, Staccoli, Fattoria del Piccione.

 

La mostra a ingesso libero, si potrà visitare dal 21 aprile al 5 maggio tutti i giorni dalle 15,30 alle 19,30.  

 
 
 
 
 

Area tematica:


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: