Archivio comunicati stampa

Da mercoledì divieto di sosta e restringimento di carreggiata ma nessuna chiusura al traffico per la corsia lato Rimini tra la Statale 16 e viale Po

 

Figlia d’arte dal grande talento e dalla capacità innata di empatizzare con il pubblico, in piazzale Roma lo scorso agosto ha portato tutta la sua carica in un grande live per Deejay On Stage 2023. L’amministrazione comunale: “Congratulazioni ad Angelina per questa strabiliante vittoria, Riccione ti aspetta!”

 

La sindaca Angelini: “E’ nostro dovere preservare la verità storica su una tragedia troppo a lungo dimenticata”

 

Insieme a Apt e Visit Romagna, i club di prodotto riccionesi parteciperanno alla F.re.e. di Monaco e alla Ibt di Berlino

 

Nella settimana di San Valentino, la piramide del Cocoricò ospita Scritture in scena, rassegna di spettacoli ideata e promossa da Riccione Teatro con il sostegno di MiC e SIAE.

 

Al progetto partecipa anche Rivoluzione Romantica, duo riccionese che insieme all’artista Inserire Floppino e allo studio grafico Luca Sarti ha trasformato la campagna di comunicazione in un vero atto artistico.

 

La giunta comunale di Riccione ha dato il via libera alla seconda tranche dei lavori di riqualificazione stradale che interessano l’area di viale Bologna con l’approvazione del progetto esecutivo.

 

Si svolgerà domani, sabato 10 febbraio, alle 12 la commemorazione del Giorno del Ricordo. Istituito con la legge 30 marzo 2004 n. 92, il Giorno del Ricordo è volto a “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

 

Alle 12, alla presenza delle autorità civili e dei rappresentanti delle forze armate, verrà deposta una corona di alloro nel giardino che la Città di Riccione ha dedicato a Norma Cossetto, studentessa universitaria dell’Istria Italiana, uccisa all’età di 23 anni.

 

Norma Cossetto, alla quale è stato intitolato nel 2022 il giardino tra i viali San Martino, Limentani, Da Verrazzano e la ferrovia, diviene per la Città di Riccione il simbolo di tutte le vittime delle foibe ricordando anche la Medaglia d’Oro al Merito Civile che il presidente Carlo Azeglio Ciampi le conferì nel 2005 come “luminosa testimonianza di coraggio e di amor patrio”.

 

 

Muove finalmente i primi passi la messa in sicurezza del sottopasso di viale La Spezia a Riccione che a causa delle copiose piogge nel mese scorso ha subìto un nuovo allagamento.

 

A seguito degli incontri tra Comune di Riccione e i tecnici Hera, la multiutility ha effettuato un approfondimento tecnico che ha permesso di individuare compiutamente una serie di interventi necessari per mettere in sicurezza il sottopasso della zona nord di Riccione.

 

Saranno due le fasi del cantiere. La prima fase, i cui lavori partiranno entro la fine del mese di febbraio, prevede cinque interventi direttamente sulla rete fognaria con lo scopo di potenziare l’impianto attuale, limitando inoltre i volumi d’acqua di pioggia verso il sottopasso. A fine lavori si avrà così un incremento della potenzialità dell’impianto del sottopasso che permetterà di limitare gli allagamenti.

Il cantiere durerà per circa tre settimane senza che vi siano interruzioni di servizio o modifiche sostanziali alla viabilità.  

 

La seconda fase - per la quale il Comune di Riccione ha già avviato uno studio e il reperimento fondi - prevede invece il rinnovo totale dell’impianto e interverrà sia sulla potenzialità che sulla affidabilità con la costruzione di una nuova vasca di raccolta delle acque e un gruppo elettrogeno di emergenza.

 

“Avevo personalmente già fatto partire un tavolo di lavoro a seguito dell’alluvione della scorsa primavera - argomenta l’assessore ai Lavori pubblici Simone Imola -. Il periodo del commissariamento ci ha fatto perdere tempo prezioso, altrimenti saremmo già intervenuti e il sottopasso sarebbe già stato messo in sicurezza, evitando, ad esempio, l’allagamento dello scorso mese. Finalmente il lavoro, per quanto riguarda la prima fase dell’intervento, sarà avviato già entro la fine del mese, in attesa del rinnovo totale dell’impianto che è già in fase di studio”.

 

Un appuntamento destinato agli studenti e alle studentesse degli istituti scolastici riccionesi per riflettere su temi importanti attraverso il linguaggio teatrale. È il matinée di teatro e legalità promosso dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini in collaborazione con Riccione Teatro, Pandora Lab e Istituto Cervantes Roma al Cocoricò di Riccione, una location speciale e iconica del territorio. 

 

“L’amministrazione comunale di Riccione - osserva la vicesindaca e assessora alla Cultura e alla Scuola Sandra Villa - sostiene con convinzione questo prezioso progetto rivolto ai nostri ragazzi. Il linguaggio del teatro, attraverso il testo di Meyer, rappresenta uno strumento privilegiato, a maggior ragione se messo in scena in un luogo così affine ai giovani. Consente infatti ai nostri studenti, senza l’istituzionalità di una lezione in classe, di confrontarsi in maniera autentica, diretta e profonda con tematiche essenziali - come la cultura della legalità e il razzismo -, che toccano il cuore e la mente, facendoli sentire parte attiva della comunità a cui appartengono e consapevoli dell’importanza di un pensiero individuale e collettivo”.  

 

Anteprima alla Granturismo e spettacolo al Cocoricò

Martedì 13 febbraio alle ore 10 al Cocoricò, con un’anteprima lunedì 12 alla Sala Granturismo di Riccione, andrà in scena A.K.A. (Also Known As) di Daniel J. Meyer, con Michele De Paola, mise en espace di Alice Ferranti, traduzione di Manuela Cherubini. Il testo, che sarà restituito a un pubblico speciale per la prima volta proprio a Riccione, è stato selezionato nell'ambito della rassegna Wordbox-Nuova Scena Hispanica 2023 (ideata e prodotta da Pandora Lab con Instituto Cervantes di Milano, Teatro Stabile di Bolzano e in collaborazione con Riccione Teatro, realizzata ad ottobre 2023 presso il Teatro Stabile di Bolzano). L’opera racconta il viaggio nel mondo piccolo e variegato di un adolescente di oggi che, con l’innocenza del suo sguardo, conduce lo spettatore dentro a temi e domande più grandi del protagonista: l’identità, l’amore, il sesso, il razzismo, il senso di appartenenza a una comunità e a un luogo, il rapporto con le proprie radici e, soprattutto, lo sguardo degli altri e come questo possa definirci e allo stesso modo distruggerci. Carlos, il protagonista del testo, è un ragazzo che vede disfarsi in un attimo, per una falsa accusa portata in tribunale, la sua vita e la gioia appena conosciuta del primo amore. Il presupposto della denuncia che scatta nei suoi confronti è il razzismo e quello che stupisce è la purezza di questo personaggio davanti alla tragedia, la capacità di custodire il sogno dentro di sé e di guardare alla vita, nonostante tutto, con la stessa meraviglia. 

 

La scelta di inserire un momento di così profonda riflessione nella programmazione dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata rappresenta la volontà del territorio di privilegiare un percorso di educazione alla legalità per le nuove generazioni che valorizzi l’utilizzo di linguaggi e strumenti diversi, che grazie al loro contenuto emozionale possano attivare un sentimento di necessità, di riflessione, di rielaborazione individuale e collettiva. 

 

Confronto e dialogo con autore, attore e regista

Al termine della lettura è previsto un momento di confronto e dialogo con l'autore spagnolo Daniel J. Meyer, l'attore Michele De Paola, la regista e co-direttrice artistica della rassegna Nuova Scena Hispanica Alice Ferranti che avverrà alla presenza della vicesindaca del Comune di Riccione Sandra Villa, dei rappresentanti dell'Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini e di Riccione Teatro. Il Comune di Riccione sostiene il progetto grazie a un Fondo per la promozione della legalità disposto con decreto del Ministro dell'Interno, di concerto con il Ministro dell'Istruzione e del merito e con il Ministro dell'Economia e delle Finanze 5 settembre 2023.

 

Sono iniziati questa mattina e proseguiranno durante la prossima settimana i lavori di bonifica del piazzale Martiri delle Foibe, il parcheggio adiacente alla sede municipale. 

L’area di sosta da tempo presenta numerose criticità al manto stradale sollevato dalle radici dei pini. Entro la fine della prossima settimana l’asfalto del parcheggio prossimo al municipio verrà completamente ripristinato. 

Il programma degli interventi di sistemazione delle strade proseguirà durante la settimana prossima in diverse altre zone della città.

 

 1  2  3  4  5    7  8   

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: