Incendio Chiringuito solidarietà bipartisan dal mondo politico riccionese

 
 
Miniatura Video

Incendio Chiringuito solidarietà bipartisan dal mondo politico riccionese

La città di Riccione si unisce nella condanna dell'atto intimidatorio contro il "chiringhito" ai Bagni 71

 

"Fare muro contro ogni tentativo di intimidazione": le forze politiche di maggioranza e opposizione e tutte le categorie economiche della città respingono con forza la cultura criminale che è alla base del tentativo di incendio al nuovo chiosco-bar dei Bagni 71

 

Non sono servite troppe parole al Sindaco Massimo Pironi per stigmatizzare l'atto criminoso di chiara natura intimidatoria compiuto nella notte tra giovedì e venerdì ai danni del "chiringuito" del Bagno 71 da parte di un anonimo individuo incappucciato che ha appiccato fuoco al manufatto dopo aver versato della benzina a terra. L'intera città si è ritrovata unita contro il gravissimo gesto. A testimoniarlo la presenza all'incontro dell'intera Amministrazione comunale, Sindaco e Giunta in testa, il Presidente del Consiglio comunale Ilenia Morganti, i consiglieri comunali di maggioranza (Mauro Villa PD, Sonia Mariotti Idv) e opposizione (Renata Tosi Lista Civica, Cosimo Iaia PDL, Valter Ciabochi, Gruppo misto, Stelio Bossoli PS), i rappresentanti di tutte le categorie economiche. Una città che all'unisono respinge con forza il gesto criminale.

"L'Amministrazione del Comune di Riccione - questo il testo diffuso al termine dell'incontro -  il Consiglio Comunale e tutte le forze politiche che lo compongono, unitamente a tutte le forze economico-sociali, condanna il deprecabile atto vandalico che ha danneggiato gravemente il chiringuito del Bagno 71.

 

Interviste: Massimo Pironi Sindaco di Riccione, Renata Tosi Lista Civica, Cosimo Iaia Pdl.

 
 
Bannerino grafico YouRiccione

Ti aspettiamo su:

Youtube YouRiccione

Facebook YouRiccione

 
 
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: