Banner con dicitura "Emergenza Coronavirus"
 
 

Aggiornamento Coronavirus Ordinanza Sindacale n. 36 del 25.04.2020

Logo con dicitura "Regione Emilia-Romagna"

Chiusura strade, al fine di prevenire il rischio di diffusione del Covid-19e tutelare la popolazione

 

IL SINDACO considerato che la situazione di emergenza determinata dal verificarsi di casi di COVID-19 presso il ospedale cittadino, con il possibile diffondersi dell’epidemia e l’assenza di posti letto di terapia intensiva presso lo stesso nosocomio, siano tutte circostanze idonee a legittimare l’adozione del presente provvedimento contingibile urgente.
Fatti salvi gli spostamenti nei termini e modalità consentiti dal DPCM dell’8 marzo 2020 articolo 1 lettera a) richiamato da quello del 9 marzo 2020, che prevede che gli stessi siano giustificabili, previe le autocertificazioni di legge, esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute orientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.


O R D I N A dal 25 aprile fino al 3 maggio 2020

 

1. In ordine alle attività produttive sospese, su tutto il territorio comunale di Riccione, è ammesso l’accesso ai locali aziendali (previa comunicazione al Prefetto), da parte di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento, di attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti nonché attività di pulizia e sanificazione a condizione che siano rispettati i contenuti del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro” sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali come integrato dal successivo protocollo sottoscritto il 24 aprile 2020; in mancanza l’accesso ai predetti locali aziendali è ammesso ad una sola persona;

 

2. Non sono comprese nelle attività conservative e di manutenzione dei locali aziendali delle attività sospese di cui al punto precedente tutte quelle attività che comportano l’allestimento di attività di cantiere edile;

 

3. Le attività di cui al punto 1 del presente provvedimento sono sospese nei giorni festivi e prefestivi del 25 e 26 aprile, 1, 2 e 3 maggio 2020;

 

4. Sono chiusi al pubblico gli arenili in concessione e liberi, le aree in adiacenza al mare, i lungomari, le aree attrezzate a libero accesso, i servizi igienici pubblici e privati ad uso pubblico, le aree attrezzate per attività ludiche;

 

5. Le attività di manutenzione e pulizia dell’arenile da parte dei concessionari demaniali marittimi e di raccolta, allontanamento e smaltimento dei rifiuti da parte del gestore del servizio di pulizia e raccolta rifiuti, propedeutiche agli interventi di manutenzione straordinaria e difesa della costa mediante ripascimento delle porzioni di litorale in erosione mediante demolizione delle dune realizzate a protezione delle strutture balneari e utilizzo della sabbia delle dune medesime di competenza dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile – Servizio Area Romagna, si svolgeranno nei giorni 27, 28, 29 e 30 aprile 2020;

 

Documento in formato Adobe AcrobatAtto Sindacale n. 36 del 25.04.2020(210 KB)

 
 
 
Banner con dicitura "Regione Emilia-Romagna"
 
Banner con dicitura "Coronavirus Domande e Risposte" #covid19
 
 
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: