Dichiarazione On.assessore Raffaelli in replica a Confcommercio

 

Riccione, 05 June 2019

 

In relazione al nota stampa odierna di Confcommercio in merito ai presunti “ abusi alle norme sull’occupazione del suolo pubblico per le attività stagionali” nel comune di Riccione interviene l’On. assessore alle attività economiche e alla polizia municipale Elena Raffaelli.

Vorrei tranquillizzare i rappresentanti di Confcommercio che i controlli sull’occupazione di suolo pubblico per le attività artigianali e per gli esercizi pubblici sul territorio comunale sono già partiti da diverse settimane, sono in corso e che, con l’ arrivo improvviso delle calde temperature, ci saranno con crescente incisività.

Vorrei rassicurare i rappresentanti di Confcommercio che la nostra Polizia Locale svolge quotidianamente controlli con estrema attenzione e precisione per garantire il rispetto delle regole e per far si che ogni attività possa lavorare in tutta tranquillità, soprattutto adesso che è partita ufficialmente , dopo un mese di maggio fuori dagli schemi dal punto di vista meteorologico, la stagione estiva. Nella nostra città, ogni giorno alzano le saracinesche ottimi artigiani e ottimi pubblici esercizi, chi và sopra le righe viene sanzionato.

Non ci sono più controlli a favore di una categoria e a scapito di un’altra, non ci sono forme di intolleranza verso gli artigiani o verso i pubblici esercizi.

I controlli, riassicuro i rappresentanti di Cofcommercio, sono sempre gli stessi.

 

Da metà aprile, in concomitanza con l’allestimento della Primavera del Giro, sono partiti con cadenza bisettimanale puntuali verifiche in viale Dante che ad oggi hanno portato a una decina di sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico al codice della strada e al regolamento del decoro urbano in vigore su viale Dante. Controlli costanti e mai interrotti, nonostante le frequenti piogge e il tempo decisamente poco primaverile delle ultime settimane. Naturalmente l’attenzione e i controlli degli agenti garantisco che saranno, come per gli anni scorsi, precisi e sistematici per tutti gli assi commerciali della città. Non perché qualcuno alza la voce, non perché, ribadisco, ci sia una disparità a discapito di alcuni, ma molto semplicemente, perché l’attenzione di questa amministrazione è stata, fin dal suo insediamento, molto forte nei confronti di chi non si mantiene ai regolamenti, delle necessità di decoro, e non da ultimo verso l’ascolto dei cittadini.

 
 
 
 
 

Area tematica:


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: