Bonifica stradale di viale Emilia: al via la prima tranche dei lavori

 

Riccione, 12 February 2024

Caricare Immagine comunicato in questa sezione + descrizione immagine

 Il vasto programma di riqualificazione e rigenerazione urbana, pianificato dall’amministrazione comunale e che sta interessando Riccione in questi mesi, prosegue questa settimana con gli interventi di bonifica stradale in viale Emilia, una delle vie di scorrimento più importanti a nord della città.

Da mercoledì 14 febbraio il tratto di viale Emilia che va da viale Po alla Statale 16 sarà interessato sulla corsia lato Rimini dai lavori di ripristino del manto stradale e la bonifica dell’asfalto. L’arteria di scorrimento risulta ammalorata in modo importante a causa delle infiltrazioni in superficie dalle radici degli alberi che hanno compromesso in molti punti il manto stradale, soprattutto in prossimità delle aree di sosta. I lavori di bonifica daranno soluzione infatti a un problema che da molto tempo grava su viale Emilia a discapito della sicurezza dei pedoni e dei conducenti dei veicoli. Oltre alla bonifica della sede stradale si provvederà anche al rifacimento delle aree di sosta.

Durante i lavori la strada non subirà la chiusura al traffico ma solamente il restringimento di carreggiata e il divieto di sosta sul tratto interessato. Al termine dei lavori sul primo tratto, gli interventi proseguiranno con la seconda tranche che interesserà la porzione di viale Emilia da viale Portofino a viale Po, sempre lato Rimini, per i quali si renderà invece necessaria la chiusura della circolazione almeno temporaneamente. 

“Viale Emilia necessita di un radicale intervento di bonifica. La radici dei pini, risalendo in superficie, devastano il manto stradale, rendendo pericolosa la circolazione ― osserva l’assessore ai Lavori pubblici Simone Imola ―. L’intervento che verrà realizzato sulla corsia nord nei prossimi giorni, prima nel tratto più a monte e poi in quello più a mare, è finalizzato soprattutto a ripristinare una condizione di sicurezza oltre che di decoro urbano”. 




 
 
 
 
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: