Banner NewsLetter

Le iniziative dei servizi culturali dal 21 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020

Riccione apre la porta dei sogni alla musica e all'arte: cori, concerti, mostre fino al 19 gennaio 2020. Un ricco calendario di eventi culturali che renderanno preziosi i giorni di festa.     

 

 

 
La porta dei sogni

Sabato 21 dicembre a domenica 19 gennaio La porta dei sogni. Suggestioni felliniane – Villa Franceschi, Via Gorizia 2

Inaugurazione sabato 21 dicembre ore 17 con la musica del Duo Baguette che accompagna dal vivo la prima visita guidata e una degustazione speciale, grazie alle Torte dei Sogni, dolci creazioni in onore di Federico Fellini, realizzate da alcune eccellenze del nostro territorio. Ad accompagnare le delizie d’autore, le birre di Romagna Amarcord e i sangiovesi DOC I Felliniani della Cantèina de Borg. La mostra di scultura e pittura La Porta dei sogni. Suggestioni felliniane a cura dell’associazione SCultura di Riccione, presieduta da Anselmo Giardini, trova ispirazione in un ricco percorso di opere raffiguranti personaggi e suggestioni dell’immaginario del grande Maestro. Ciascun artista presenta una propria creazione e partecipa a una straordinaria installazione collettiva dal titolo evocativo, La Porta dei Sogni: un’opera in legno rivestita da coloratissime formelle in terracotta realizzate in bassorilievo, ispirate ai diversi personaggi tratti dal Libro dei sogni di Fellini. La mostra si apre con Amarcord Federico, disegni e dipinti dell’artista Maddalena Fano Medas Orari: aperto tutti i giorni dal 21 dicembre al 19 gennaio dalle 15:30 alle 19:30 Ingresso libero. Informazioni: IAT 0541 426050; Associazione SCultura: 339 6512975

 
Dai cori al cuore

Fino al 19 gennaio 2020 Rassegna musicale Dai cori al cuore - vari luoghi

Dopo il successo delle scorse edizioni, torna la rassegna che ha come protagonisti le realtà musicali e corali della città con un programma fitto di concerti nelle chiese e negli spazi culturali di Riccione. Un viaggio per scoprire tante sonorità diverse che sono testimonianza dell’infinita ricchezza e magia della musica. Programma: Giovedì 26 dicembre ore 21 Palazzo dei Congressi  si terrà il concerto di Santo Stefano Dalla Navidad Nuestra a Bruce Springsteen che vedrà sul palco oltre 100 musicisti, dal Corone all’Ensemble Amarcanto, dalla rock band Bound for Glory ai bambini del Piccolo Coro della Karis, in un progetto site-specific ideato e diretto da Laura Amati. Uno  spettacolo di musica folk e pop, che attinge ai suoni del Natale di varie parti del mondo: le armonie dell’America del Sud e il sound folk dell’America del Nord, fino agli spiritual africani rivisitati da Bruce Springsteen in chiave rock. Sarà un’occasione unica per ascoltare Navidad Nuestra, opera di Ariel Ramirez, ispirata a musiche e danze degli indios argentini, e farsi poi trascinare dal mondo di Bob Dylan, Whoody Guthrie, alle radici della musica folk, country, spiritual americana. Sabato 11 gennaio ore 19 chiesa Gesù Redentore, concerto del Coro Stella Alpina che sulle note dei brani tradizionali italiani, darà vita ad una trama musicale arricchita dai canti alpini e dai canti popolari romagnoli cari al poeta Tonino Guerra, cui è dedicato il titolo del concerto Oh, è mi Nadèl  che è tratto da un’ opera del poeta romagnolo. Domenica 12 gennaio ore 16:30 chiesa Mater Admirabilis con Un sogno diventato realtà saranno protagoniste le voci tutte al femminile del coro Riccione Women Ensemble, un'unione raffinata di voci, arricchite di nuove vocalità che si esibiranno in brani di genere classico e sacro dall'800 al ‘900, fino alle contaminazioni della World Music. Sabato 18 gennaio ore 16 chiesa Vecchia San Martino con La gioia del gospel, un’ esibizione del coro Satibì Singer che allieterà il pubblico con i ritmi del gospel, le melodie dei musical e le atmosfere del pop, musiche e ritmi coinvolgenti che scaldano l'atmosfera, regalando momenti di gioia unici. La rassegna si chiude domenica 19 gennaio ore 16:30 al Palazzo dei Congressi con la grande festa in musica Spargiamo voci. Vent’anni di Allegre Note. Il coro Le Allegre Note compie 20 anni e festeggia insieme alla sua città con più di 130 bambini, tra cui anche  le ragazze del coro giovanile Note in Crescendo, offrendo un ricco programma musicale, dalle pagine operistiche ai brani più conosciuti di musicisti e compositori internazionali contemporanei.  Ingresso libero. Informazioni: Ufficio Cultura tel. 0541 426031; IAT tel. 0541 426050 

 
La Traviata

Domenica 5 gennaio ore 21  La Traviata  – Spazio Tondelli

Per la prima volta lo Spazio Tondelli si apre alle suggestioni della grande musica lirica della tradizione. Domenica 5 gennaio andrà in scena una delle opere più rappresentate nel mondo: La Traviata di Giuseppe Verdi, diretta da Stefano Bartolucci con la partecipazione del corpo di ballo dell’Accademia di Danza Antonella Bartolacci di Riccione. I cantanti, tutti di altissimo livello internazionale, saranno affiancati dall’ Orchestra Raffaello e dal Coro Città Futura. Fra gli interpreti: Silvia Cafiero (Violetta Valery),Delfo Paone (Alfredo Germont) Ferruccio Finetti (Giorgio Germont), Giulia Spanò (Annina), Patrizio Saudelli (Gastone). In questa versione dell’opera, il regista Ezio Maria Tisi propone  un’ambientazione contemporanea per quest’opera ottocentesca le cui emozioni e i cui sentimenti appartengono all’uomo di ogni tempo. Ingresso unico 15 euro. Informazioni: Spazio Tondelli tel. 320 0168171, Ufficio Cultura tel. 0541 426031, IAT tel. 0541 426050 

 

                                

 

 

Gli indirizzi mail sono stati reperiti attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail da noi ricevuta o resi noti all'atto dell'iscrizione. 
Questa newsletter è collegata al sito istituzionale del Comune di Riccione e non ha alcuna finalità commerciale. Viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento europeo n.679/2016  sulla tutela dei dati personali e offre un contributo alla condivisione di iniziative ed eventi presenti sul territorio. E' inviata in Ccn agli iscritti e a coloro il cui indirizzo sia stato segnalato, sia pubblico o da elenchi resi pubblici da utenti e pervenutici in cc. Per questa ragione la newsletter servizi culturali non è spam. Se ti abbiamo importunato ti chiediamo scusa e potrai cancellarti cliccando sul link con dicitura "Cancellati dalla newsletter" posto in fondo alla mail. Ci auguriamo che le nostre comunicazioni siano di tuo interesse.  Continuare a mantenere il dialogo con te è per noi fondamentale: i tuoi dati sono trattati con estrema attenzione e se vuoi approfondire questo aspetto, ti invitiamo a consultare la nostra Policy sulla Privacy aggiornata alle ultime disposizioni di legge.

 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: