Musei di Riccione

Il museo è un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. È aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali e immateriali* dell’umanità e del suo ambiente; le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto. (fonte: ICOM International Council of Museums)

 

 
 
Museo del Territorio

Museo del Territorio

Il museo è stato realizzato nel 1990 all'interno del Centro Culturale della Pesa, in luogo di un precedente Antiquarium allestito nel 1977 presso la vecchia sede della Biblioteca comunale. Il percorso espositivo si propone di illustrare, con il supporto di un ampio e analitico apparato didattico, i processi di trasformazione che interessarono l'area costiera fra Riccione e Misano, compreso il retrostante settore pedeappeninico segnato dal corso del torrente Conca. Appositi moduli propongono una lettura di sintesi dell'origine e dell'evoluzione della vita sul nostro pianeta, fino all'esame della struttura geologica del territorio e delle tappe principali dello sviluppo delle comunità umane in ambito riccionese. (continua...)

 
Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi

Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi

Il museo, inaugurato nel 2005 su iniziativa del Comune con la collaborazione tecnica e scientifica dell'Istituto regionale per i beni culturali, ha sede all'interno di Villa Franceschi, pregievole architettura dei primi del '900. Essa ospita al suo interno due importanti Collezioni: la Collezione d'arte Civica e la prestigiosa Collezione Arcangeli di proprietà della Regione Emilia-Romagna. Il nucleo più interessante della raccolta civica si è formato a partire dal secondo dopoguerra, sia a seguito di importanti concorsi di pittura, tra cui ricordiamo la 1° Mostra del Paesaggio emiliano-romagnolo (1948) e "Marine d'Italia" (1949), sia grazie a donazioni, come quelle degli eredi Franceschi e del pittore forlivese Maceo Casadei. Parte della Collezione novecentesca di proprietà della Regione Emilia-Romagna, depositata a Villa Franceschi, è la cosiddetta "Collezione Arcangeli", che comprende soprattutto opere di artisti emiliani vicini alla figura del critico d'arte Francesco Arcangeli.(continua...)

 
Castello degli Agolanti

Castello degli Agolanti

Realizzato nel XIII secolo dalla famiglia fiorentina degli Agolanti in esilio, la struttura si è rivelata un importante baluardo per la difesa del territorio; nel corso dei secoli il castello è rimasto di proprietà della nobile famiglia, che coltivava relazioni con i più importanti ed influenti casati d'Europa. All'inizio del XVIII secolo il castello passava in possesso di altri sino alla sua distruzione, per un terremoto, nel 1768; demolito e destinato a casa colonica, esso era comprato dalla famiglia Verni e ceduto all'Amministrazione comunale di Riccione nel 1982 , che dopo averlo restaurato, destinava il suo utilizzo al Museo del Territorio e a sede espositiva di numerose mostre di varia natura. Tra le rassegne che hanno riguardato ultimamente l'arte del Novecento e dell'attualità si ricordano le monografiche dedicate a Paolo Gubinelli, Massimo Sansavini, Chiara Mongiello, Cecilia Coppola e Pirro Cuniberti, quest'ultima parte di Immagine e segni. IBC. La rivista illustrata, insieme a Fotografi per i beni culturali; nonché è stata realizzata l'encomiabile collettiva Arte-Fatta, con opere d'arte eseguite da artisti affetti da diversi tipi di handicap. Inoltre è sede del Concorso Illustrissimi, organizzato dall'Assessorato alla Cultura di Riccione per promuovere l'illustrazione artistica. (continua...)

 
Archivi Storici

Archivi Storici

L'Archivio Storico è uno strumento fondamentale per lo studio e la conoscenza della realtà storica locale e nazionale, infatti attraverso i documenti raccolti nel corso degli anni si possono ricostruire tappe importanti del nostro passato. Il documento storico è alla base di ogni seria ricerca.

Un Archivio è il luogo dove un Soggetto pubblico o privato conserva le proprie carte, cioè il complesso di documentazione prodotti e acquisiti nel corso della sua attività e della sua vita; l'Archivio si definisce storico quando custodisce i documenti più vecchi degli ultimi 40 anni. Nell'Archivio Storico del Comune di Riccione sono presenti i documenti storici risalenti al 1922, anno di costituzione dell'Ente comunale, e ordinati fino al 1968.

Ogni archivio basa la propria organizzazione dei documenti sul titolario di classificazione, una guida all'interno della quale sono riportati, suddivisi per anno e per argomento, i contenuti delle buste, numerate progressivamente, e dei singoli fascicoli. (continua...)

 
Iniziative in corso
Presentazione libro  IL COMUNE DENOMINATORE di Lidia Baldecchi Arcuri

Presentazione libro IL COMUNE DENOMINATORE di Lidia Baldecchi Arcuri

Mercoledì 7 dicembre ore 18 Galleria d'arte Villa Franceschi si terrà la resentazione del libro "Il comune denominatore"  di Lidia Baldecchi Arcuri.  Introduce  Guido Barbieri, critico musicale e giornalista. Dialogano:  Lidia Baldecchi Arcuri, autriceGiuseppe Ceci, ouddista; Delilah Gutman,  musicista,  Simonetta Simoni, editore. Il comune denominatore, ovvero la capacità di connettere diversi campi del sapere umanistico. La curiosità di Lidia Baldecchi Arcuri verso "Il comune denominatore”,  attraversa tutta la sua vita di pianista e di insegnante. Il libro è strutturato in forma di sonata ciclica, aperta alle divagazioni, dove alcune questioni fondamentali tornano e si sviluppano naturalmente. Quali i princìpi che ritornano e le connessioni tra la musica, il teatro, l’architettura, le leggi dell’universo, la sezione aurea e la storia dell’uomo? Cosa ci permette di percepire e creare armonie e bellezza? Cosa significa trasmettere, insegnare, educare attraverso l’ascolto, con equilibrio tra metodo-struttura e spazio per la libertà individuale?  Ingresso libero. Posti a sedere limitati. Si suggerisce la prenotazione. Per informazioni: +39 347 7717575 info@dgma.it

 

Data creazione pagina: 03 Novembre 2006
Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2015
 
 

Indirizzo: viale Vittorio Emanuele II, 2 - 47838 Riccione (RN)  

tel. 0541 608111  fax 0541 601962   

Codice Fiscale - Partita IVA:  00324360403

 

 

Posta Elettronica Certificata:      comune.riccione@legalmail.it     

Ufficio Relazioni con il Pubblico: urp@comune.riccione.rn.it