Riconoscimento di Figli Naturali

 

Descrizione

I figli naturali, nati o concepiti da genitori non uniti da matrimonio valido agli effetti civili, possono essere riconosciuti:

  • contestualmente alla dichiarazione di nascita, da entrambi i genitori (ipotesi più frequente); successivamente alla dichiarazione di nascita, da entrambi o da uno soltanto dei genitori;
  • prima della nascita, da entrambi i genitori o dal padre successivamente al riconoscimento materno, col consenso della madre (riconoscimento di figlio nascituro).

Il riconoscimento può essere fatto davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di nascita o di residenza dei genitori.
I genitori naturali che intendano effettuare il riconoscimento devono aver compiuto 16 anni, altrimenti occorre l'autorizzazione del Giudice Tutelare.
Il riconoscimento paterno successivo a quello materno è possibile in ogni caso solo con il consenso della madre.
Nel caso di riconoscimento paterno successivo alla nascita effettuato dopo il riconoscimento materno, l'Ufficio di Stato Civile trasmette gli atti al Tribunale per i Minorenni di Bologna per l'attribuzione del cognome, sulla base della scelta effettuata dai genitori (conservazione del cognome materno, aggiunta del cognome del padre a quello della madre, sostituzione del cognome del padre a quello della madre).

 

A chi rivolgersi

 

Orario Ufficio Stato Civile - Leva

CORONAVIRUS: le misure dell'Amministrazione per gli uffici pubblici del Comune di Riccione
L'accesso all'ufficio sarà solo su appuntamento e contingentato in ragione di 1 utente per ogni ufficio/operatore.

Sarà possibile richiedere informazioni o un appuntamento telefonando ai seguenti numeri: 0541 608224 - 345
(Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il giovedì dalle 15.00 alle 17.00)
Si rammenta che per accedere all'interno dell'edificio l'utente dovrà essere munito di mascherina e firmare apposita dichiarazione
 
 

Documentazione da presentare

Rivolgersi all'Ufficio Stato Civile , portando con sé un documento di riconoscimento valido.
Nel caso di riconoscimento di figlio nascituro, occorre presentare anche un certificato medico che attesti lo stato di gravidanza e la data presunta del parto.

 

Costi e validità

Costi nessuno
Validità permanente

 

Tempi di evasione

30 giorni

 

Normativa

- art. 42 e ss. D.P.R. n. 396 del 3.11.2000; art. 250 e ss. Codice Civile.

 

Modulistica

Non presente

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: