Recupero Crediti

 

Documentazione da presentare

  • È possibile, qualora ne sia fatta richiesta, ottenere la rateizzazione di quanto indicato nell’ingiunzione di pagamento direttamente all’Agente per la riscossione (sportelli SO.RI.T. Società Servizi e Riscossioni Italia S.p.A.).
  • Per eventuali richieste di discarico, occorre presentare documentazione comprovante la vendita del veicolo (atto di vendita autenticato dal notaio) in data antecedente l’accertamento, oppure il titolo di pagamento del verbale qualora non fosse stato ancora acquisito dall’ufficio, allegando l’ingiunzione di pagamento in originale. La documentazione deve pervenire presso la Sede del Comando di Riccione sita in Via Empoli nº 31 – 47838 Riccione (RN).

Descrizione

Il verbale di contestazione redatto per violazioni alle norme del Codice della Strada può essere oblato entro 60 giorni dalla sua contestazione o notificazione pagando la cifra indicata a verbale (è una cifra che corrisponde all’importo previsto dalla norma di legge violata).

Trascorsi 60 giorni senza che si sia proceduto al pagamento, il verbale diventa titolo esecutivo e potrà essere avviato, per il recupero delle somme previste, alla fase coattiva che si determina con l’emissione della cartella esattoriale (ruolo) o dell’ingiunzione di pagamento. Se all’emissione di questi ultimi atti non si determina un pagamento, segue l’attività esecutiva tendente al recupero dei crediti. Tale attività consiste nel Fermo amministrativo del veicolo, Pignoramenti presso terzi solo sui redditi da lavoro dipendente (quinto dello stipendio), Iscrizione di Ipoteca immobiliare per crediti sopra i 5.000,00 Euro, Pignoramento immobiliare per crediti sopra gli 8.000,00 Euro, Pignoramento autoveicoli, come da Circolari del Ministero delle finanze nº 215 del 27 novembre 2000 e nº 98 del 20 novembre 2001, solo per crediti superiori a 1.000,00 Euro.

Per la fase coattiva il Comando della Polizia Municipale di Riccione oggi si avvale della Società SO.RI.T. Società Servizi e Riscossioni Italia S.p.A., che si occupa dell’attività di riscossione attraverso l’emissione di ingiunzione di pagamento (R.D. nº 639/1910), mentre sino al 2013 si è avvalsa dell’attività dei concessionari per la riscossione, oggi Equitalia S.p.A., che opera attraverso l’emissione del ruolo nella forma della cartella esattoriale.

Durante ogni fase lavorativa le informazioni inerenti alle violazioni e l’accesso agli atti dovranno essere richieste alla Sezione “Verbali e Pagamenti” del Corpo, mentre la Società SO.RI.T. fornirà informazioni solo dopo la notificazione dell’ingiunzione di pagamento.

Avverso quest’ultima è possibile proporre opposizione avanti il Giudice di Pace entro il termine di 30 giorni dalla sua notifica.

 

Costi e validità

Nessuno

 

Tempi di evasione

Ad avvenuto completamento dell’iter necessario alla conclusione della pratica, unitamente all’Agente per la riscossione della SO.RI.T. Società Servizi e Riscossioni Italia S.p.A. e il Servizio Riscossione Tributi del Comune di Riccione.

 

 

Normativa

  • D. Leg.vo 30.04.1992, n. 285 (Nuovo Codice della Strada) e ss.mm.ii.;
  • D.P.R. 16.12.1992, n. 495 (Regolamento d’Esecuzione al Nuovo Codice della Strada);
  • Legge 24.11.1981, n. 689.
 

A chi rivolgersi

 

Orario U.O.C. Unità Operativa Centrale Sanzioni e Contenzioso

dal lunedì al venerdi dalle 10,30 alle 12,30 presso il Front Office
situato all'ingresso del Comando di Polizia Locale di Riccione
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: