Immagine Villa Franceschi

Villa Franceschi

Villa Franceschi, piccolo gioiello in stile liberty e luogo emblematico della memoria, in occasione delle celebrazioni del Centenario dell’autonomia del Comune di Riccione (1922-2022), si presenta al pubblico in una veste totalmente rinnovata, nell’intento di diventare un luogo di incontro e di interazione tra passato e presente. 

Un nuovo percorso espositivo comprende le opere d’arte più significative della sua collezione dal ‘900 ai giorni nostri. Una sala è dedicata ad un excursus storico che ha come protagonista Riccione dai primi albori del turismo balneare, che l’ha resa famosa, al periodo della piena fioritura come località alla moda e di tendenza. Il percorso giunge fino alla fine degli anni ’30 del ‘900, 

Uno degli spazi della villa si apre agli studenti del liceo Volta-Fellini di Riccione, che con il progetto Art Room, si propone di creare un contenitore di esperienze artistiche la cui mission si fonda sul dialogo tra arte contemporanea e territorio.

All’ingresso esterno, spicca l’installazione scenografica Il Portale del Tempo, opera del designer Marco Morosini, ideatore e fondatore del marchio Brandina, che accoglie il visitatore in un luogo ricco di memorie e con lo sguardo rivolto al futuro.

 

 

Dal 12 al 19 aprile 2024 la villa ospita The Ballad of Human Mutations - di Alice Babolin in arte Aliteia. La mostra racconta e presenta al pubblico un manifesto di “corpi-non-conformi”, volto a integrare i nuovi valori estetistici nella società contemporanea. L’obiettivo del progetto è infatti quello di creare un mito rivoluzionario del diverso e del fragile partendo dal corpo, suscitare uno sguardo  capace di inglobare ogni forma di fragilità come fonte inesauribile di potenzialità e di autentica bellezza umana. Sono corpi lontani dai modelli classici e contemporanei che mettono a nudo le loro non-perfezioni, maggiormente evidenti nelle deformità di mani e piedi, tipiche della Charcot-Marie-Tooth, immortalati da Aliteia che riesce a creare un clima straordinario nel quale i soggetti possono sentirsi liberi, mostrando il proprio mondo interiore ed esteriore senza confini e pregiudizi. The Ballad diventa così un incubatore di sogni, speranze, libertà e bellezza dell’essere se stessi nella propria autentica natura. Nelle sale espositive di Villa Franceschi, la mostra si racconterà al pubblico attraverso un percorso immersivo integrato da nuove opere site-specific, che unisce svariati medium contemporanei, quali fotografia, scultura e video, scelti in quanto indicatori di espressione di un manifesto che pone il valore della fragilità, della diversità e della libertà di essere, al centro della ricerca di Aliteia. La mostra, a cura di Alisia Viola, è realizzata in partnership con Club Inner Wheel Riccione-Valconca Rosa dei Malatesta e ACMT - Rete per la Malattia di Charcot-Marie-Tooth e con il patrocinio del Comune di Riccione, grazie al supporto di FIM-FAOS Industrie Meccaniche, Sol et Salus, Risorse SPA - sede di Rimini, ADP Food- L’angolo della piada, Essepi Plast.

 

The Ballad of Human Mutations

dal 12 al 19 aprile 

orari di apertura mostra

da lunedì a giovedì dalle ore 9:00 alle 13:00

da venerdì a domenica dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00

ingresso libero

 

Inaugurazione mostra venerdì 12 aprile alle ore 18:00

Informazioni: The Ballad of Human Mutations cell. 335 7247738; IAT tel. 0541 426050

 

 

 Si comunica che dal 5 all'11 aprile sarà realizzato l'allestimento della mostra The Ballad of Human Mutations. La villa riaprirà al pubblico dal 12 aprile.

 

Potrebbe interessarti ...

 
Orari ed informazioni generali
Icona social Villa Franceschi

Parcheggio e accesso alla villa riservati a persone disabili

 

Villa Franceschi - viale Gorizia, 2 - tel. 0541 693534 - e-mail: cultura@comune.riccione.rn.it

pagina web: www.comune.riccione.rn.it/villafranceschi - pagina Facebook: Villa Franceschi Riccione

 
 
📷 Immagini di Daniele Casalboni

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: