SCIA-per-intermediazione-di-appartamenti-ammobiliati-uso-turistico-da-parte-di-agenzie-immobiliari

 

Descrizione

E' la gestione da parte di agenzie immobiliari che svolgono l'attività di intermediazione di appartamenti ammobiliati ad uso turistico ai sensi dell'art. 12 della L.R. 16/04, per conto di proprietari, usufruttuari e possessori ad altro titolo. Le agenzie immobiliari possono erogare, quali attività collegate direttamente alla conclusione dell'affare, i seguenti servizi accessori:

  • possono effettuare promozione pubblicitaria in proprio,
  • possono fornire il servizio di ricevimento e recapito.

Possono inoltre fornire i seguenti servizi su richiesta:

  • assistenza e manutenzione alle case e appartamenti,
  • pulizia delle case e appartamenti,
  • fornitura di biancheria pulita.

Gli alloggi intermediati da parte dell'agenzia, con contratto in forma scritta, possono essere classificati su base volontaria dal privato contraente, a due o tre soli (seconda o terza categoria).

La classificazione di tali alloggi è effettuata sulla base dei requisiti previsti dalle sole sezioni prima e terza della tabella di classificazione delle strutture extralberghiere "case e appartamenti per vacanze", purché il dichiarante si renda disponibile al controllo da parte dell'amministrazione comunale dei requisiti che sotto la propria personale responsabilità lo stesso ha autocertificato, anche sulla base di un apposita regolamentazione comunale.

In tale caso sono applicabili i parametri per il calcolo della capacità ricettiva previsti per le case e appartamenti per vacanze ed è possibile l'esposizione della medesima targa di classificazione prevista per tali strutture ricettive.

Il Comune, con provvedimento motivato, in particolare quando rilevi problematiche relative ad aspetti sanitari e di sicurezza, potrà non accettare la richiesta di classificazione, e revocarla, con conseguente divieto di utilizzare la classifica e obbligo di rimozione della targa, nonché applicare la sanzione prevista dall'art. 39 della L.R. 16/04.

 

Requisiti comuni degli alloggi destinati a gestione di case e appartamenti per vacanza e alla intermediazione  da parte di agenzie immobiliari Destinazione d'uso degli immobili interessati

L'utilizzo delle abitazioni per le attività di gestione di case e appartamenti per vacanze o per la locazione di alloggi a turisti non comporta la modifica di destinazione d'uso degli edifici ai fini urbanistici.

Servizi e dotazioni obbligatorie

Nelle case e appartamenti per vacanze e negli alloggi destinati alla locazione turistica deve essere assicurata la fornitura di arredo, utensili, materiale per la pulizia dell'appartamento e ogni altra dotazione necessaria per la preparazione e la consumazione dei pasti.

Per ogni persona ospitabile devono essere forniti:

  • Posate (2 coltelli due forchette un cucchiaio un cucchiaino)
  • Piatti 2 piatti piani ed un piatto fondo
  • Un bicchiere per persona + altri due almeno di riserva
  • Una tazza ed una tazzina

Per casa appartamento:

  • una batteria da cucina (comprensiva di padella antiaderente e pentolino per il latte)
  • 2 coltelli da cucina
  • 1 zuccheriera
  • 1 caffettiera
  • 1 scolapasta
  • 1 mestolo
  • 1 insalatiera
  • 1 piatto da portata
  • 1 grattugia
  • 1 apribottiglie/cavatappi
  • 1 tagliere

Tutto il materiale fornito dev'essere comunque in buono stato, qualunque sia la categoria dell'appartamento.

Per le case e appartamenti per vacanze e gli alloggi destinati alla locazione turistica devono essere assicurati i seguenti requisiti e condizioni:

  1. la casa deve essere consegnata pulita al cliente;
  2. fornitura costante di energia elettrica, acqua calda e fredda;
  3. impianto di riscaldamento dei locali per locazioni dal 1° ottobre al 30 aprile.

 

Agenzie immobiliari di intermediazione

Le agenzie immobiliari di sola intermediazione presentano la S.C.I.A. telematica solo al/i comune/i in cui sono ubicati gli immobili da locare.

Alla S.C.I.A. devono essere allegati gli elenchi degli alloggi intermediati.

L'elenco deve contenere i seguenti elementi in caso di alloggi non classificati:

  1. l'indirizzo della casa o appartamento e l'eventuale denominazione;
  2. la planimetria con indicati i metri quadrati dell'appartamento e dei diversi vani, il numero dei posti letto e i bagni a disposizione degli ospiti. Qualora la planimetria non sia allegata dovrà essere comunque tenuta a disposizione da parte del gestore per eventuali controlli da parte delle autorità competenti;
  3. il periodo di messa in locazione;
  4. il prezzo della locazione come concordato con l'agenzia. Qualora non specificato il prezzo si intende comprensivo della pulizia finale dell'appartamento;
  5. la dichiarazione, sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, da parte del sottoscrittore del contratto con l'agenzia immobiliare, con la quale si attesti che l'immobile da locare è conforme alle normative vigenti in materia urbanistica, sanitaria e di prevenzione incendi, che nell'immobile da locare è assicurata la fornitura di arredo, utensili così come da elenco di cui sopra e che tutto il materiale è in buono stato. Nella stessa certificazione il medesimo soggetto deve indicare il numero dei posti letto e che lo stesso non supera i limiti indicati dai regolamenti edilizi e di igiene.

In caso di appartamenti classificati l'elenco allegato alla SCIA deve contenere i seguenti elementi:

  1. l'indirizzo della casa o appartamento e l'eventuale denominazione;
  2. la planimetria con indicati i metri quadrati dell'appartamento e dei diversi vani, il numero dei posti letto e i bagni a disposizione degli ospiti. Qualora la planimetria non sia allegata dovrà essere comunque tenuta a disposizione da parte del gestore per eventuali controlli da parte delle autorità competenti;
  3. il periodo di messa in locazione;
  4. il prezzo della locazione come concordato con l'agenzia. Qualora non specificato il prezzo si intende comprensivo della pulizia finale dell'appartamento;
  5. la dichiarazione, sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, da parte del sottoscrittore del contratto con l'agenzia immobiliare, con la quale si attesti che l'immobile da locare è conforme alle normative vigenti in materia urbanistica, sanitaria e di prevenzione incendi, che nell'immobile da locare è assicurata la fornitura di arredo, utensili così come da elenco di cui sopra e che tutto il materiale è in buono stato;
  6. la categoria dell'appartamento (due o tre soli) e la dichiarazione di classificazione, sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, da parte del sottoscrittore del contratto con l'agenzia immobiliare o, se già presentata, gli estremi di riferimento del documento, unitamente alla dichiarazione dello stesso soggetto di permettere i controlli da parte del Comune in qualsiasi momento. Con lo stesso documento si darà atto della capacità ricettiva calcolata in modo analogo a quanto stabilito per le case e appartamenti per vacanza;

Gli elenchi sono presentati la prima volta contestualmente alla presentazione della dichiarazione d'inizio attività e ripresentati aggiornati annualmente entro il 1° ottobre.

Qualora intervengano modifiche o si acquisisca la gestione di ulteriori unità abitative in corso d'anno, gli elenchi sono aggiornati trimestralmente e comunque prima della locazione delle unità stesse.

L'adempimento relativo alla presentazione degli elenchi alle scadenze prestabilite, sostituisce la comunicazione indicata all'articolo 12, comma 2, della L.R. 16/04.

Le stesse agenzie effettuano le comunicazioni previste all'articolo 12, comma 3, della L.R. 16/04, nonché le comunicazioni previste ai commi 344 e 345 della Legge 30/12/2004 n. 311 (legge finanziaria 2005).

Normativa

Gli esercizi di case e appartamenti per vacanze sono esclusi dall'applicazione dell'articolo 5 punto 5.3 del D.M. 14-6-1989 n. 236.

 

Chi - Dove - Quando

 
Martedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 (previo appuntamento telefonico)
Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 (previo appuntamento telefonico)
 
 

Documentazione da presentare

Compilare la S.C.I.A. Segnalazione certificata Inizio Attività direttamente sul portale telematico www.impresainungiorno.gov.it della camera di commercio che provvederà ad inoltrarla al Comune competente.

La SCIA dovrà essere corredata dagli allegati H1/H2/H3 ed eventualmente I .

 

 

Costi e validità

Sono previsti diritti d'istruttoria secondo le previsioni dell'Atto N. 26 del 25/01/2018 (Proposta di Delibera di Giunta Comunale N. 31 del 23/01/2018).

Euro 50 anche tramite Pagopa direttamente dal portale telematico

 

Tempi di evasione

La Scia consente l'inizio immediato dell'attività, salvo in caso di carenza dei requisiti che comporta la sua richiesta di integrazione, se conformabile.

 

Normativa

L.R. 16/2004 (strutture ricettive ed extraricettive) e successive modifiche.

DELIBERA G.R. 2186/2005

DELIBERA G.R. 802/2007

 

Modulistica


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: