Museo del Territorio "Luigi Ghirotti"

Aggiornamento

Immgaine con dicitura: avviso

In ottemperanza al DPCM 8 marzo 2020 in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (Coronavirus),

il Museo del Territorio rimarrà chiuso al pubblico fino a mercoledì 3 giugno 2020.

 

NEWS - Riapre mercoledì 3 giugno il Museo del Territorio di Riccione. Come tutti gli spazi espositivi italiani, si stanno valutando i protocolli di sicurezza per garantire le visite anche al Museo del Territorio. Percorsi segnalati orizzontalmente infatti guideranno i visitatori negli spazi del museo, dove sarà sempre consigliato prenotare la visita guidata. Gli orari del museo saranno dalle 9 alle 13.50 ad esclusione del giovedì che invece si potrà accedervi anche al pomeriggio dalle 15 alle 18. 

Ovviamente in caso di flussi numerosi, sarà applicata la regola del contingentamento. 

"Il nostro Museo del Territorio è sempre stato molto visitato dalle scuole che per evidenti ragioni quest'anno hanno dovuto rinunciare - ha detto l'assessore  ai Servizi Educativi Alessandra Battarra -. Riaprire le sue porte è un segnale positivo e importante. Ovviamente si rispetteranno tutte le norme di sicurezza, a partire dal distanziamento e i gruppi potranno essere solo quelli familiari. Il futuro del Museo del Territorio di Riccione sarà comunque roseo perché è in via di realizzazione un arricchimento del percorso di visita con l’introduzione della cosiddetta “realtà aumentata” e la creazione di “storytelling”. Insomma guardiamo al futuro e alla nuove tecnologie che tanto in questi mesi hanno fatto per mantenere tutti noi in contatto". 

 

In Museo

News ed Iniziative

There is no information
 

Descrizione

Sale espositive Museo del Territorio
Sale espositive Museo del Territorio

Il Museo del Territorio illustra le più significative testimonianze relative a Riccione e ai suoi dintorni dalla preistoria all'età romana. La presenza umana è documentata in stretta relazione con l'evoluzione del territorio anche mediante illustrazioni e suggestive ricostruzioni di situazioni ambientali. 
La visita al Museo è un affascinante viaggio nel tempo geologico. Da un primo settore introduttivo, che riassume le tappe dell'origine e dell'evoluzione della vita sulla Terra, si passa alla presentazione della struttura geologica del territorio con una ricca scelta di fossili, rocce e minerali. I resti scheletrici di un imponente bisonte preistorico, di elefanti, orsi, rinoceronti, megaceri vissuti nella zona migliaia di anni fa, immettono ai settori dedicati alla comparsa dell'uomo.

Il Paleolitico, i primi insediamenti stabili neolitici e l'età dei metalli sono ben documentati da oggetti in pietra, osso, ceramica, metallo ecc. provenienti dai villaggi preistorici di Riccione e delle immediate vicinanze. 

Il percorso espositivo si conclude con la conquista e la colonizzazione del territorio da parte dei Romani. Sono esposti materiali sia dell'importante insediamento di San Lorenzo in Strada, sull'antica via consolare Flaminia: balsamari, lucerne, oggetti da toeletta, monete ecc. sia delle ville e delle strutture produttive sparse nella zona. 

La storia della raccolta di reperti è giovane come la città che lo ospita. In realtà rinvenimenti sono documentati fin dal 1800, come le eccezionali lastre in terracotta di San Lorenzo in Strada e alcune iscrizioni romane. I reperti rinvenuti nel corso soprattutto di indagini di superficie nei territori di Riccione, Misano e Coriano, confluirono in un piccolo Antiquarium, inaugurato nel 1977. Per merito di appassionati si è venuta concretizzando la presente esposizione. Il Museo è stato ideato con chiara intenzione didattica, che non ne riduce, anzi ne esalta le possibilità di comunicazione con un pubblico il più vasto possibile, collocato all'interno del Centro Culturale della Pesa, organizza iniziative didattiche e culturali sia per la scuola che per il tempo libero. 
settore 1:    origine ed evoluzione della vita sulla Terra
settore 2 a: evoluzione geologica del territorio
settore 2 b: il Quaternario nella Valle del Conca
settore 3:    il Neolitico e l'Età del Rame
settore 4:    l'Età del Bronzo e del Ferro
settore 5:    l'Età Romana

  

L'ingresso è libero

 

A chi rivolgersi

 

Orario Museo del Territorio

dal 1 settembre al 30 giugno
mattino dal martedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30
pomeriggio martedì - giovedì - venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00
Avviso! Martedì 24 e 31 dicembre il museo sarà aperto dalle 9 alle 12.30
dal 1 luglio al 31 agosto
mattino dal martedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30
pomeriggio martedì - giovedì - venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00
sera mercoledì dalle ore 20.30 alle ore 23.00
CHIUSO : lunedì e domenica
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: