Servizio Edilizia Privata - Ufficio Sismica Associato

Documentazione da presentare

Ogni modulo è contrassegnato da un codice identificativo, nel quale la lettera utilizzata fa riferimento alla procedura per la quale lo stesso deve essere utilizzato (MUR A – per i procedimenti autorizzativi; MUR D –per i procedimenti relativi alle denunce di deposito; MUR V – per i procedimenti relativi al deposito delle verifiche tecniche/valutazioni della sicurezza). I moduli che presentano un doppio codice si utilizzano in entrambe le procedure ivi indicate. I moduli sono ordinati secondo le diverse fasi del procedimento e vanno presentate dietro compilazione di un modulo apposito reperibile presso il SUE del Comune di Riccione.

Descrizione

La Regione ha completato il primo programma di monitoraggio dell’attuazione della disciplina regionale in materia sismica, approvando un altro pacchetto di provvedimenti di semplificazione che entrano in vigore con la pubblicazione sul BURERT n. 22 del 2 febbraio 2012.

La Regione interviene con una ulteriore significativa misura di semplificazione dei procedimenti in materia sismica, adottando la Modulistica Unificata Regionale (MUR), cioè una modulistica uniforme, da utilizzare in tutto il territorio regionale, relativa agli atti richiesti dalla legge regionale per la riduzione del rischio sismico. La Nuova modulistica, è stata approvata con la delibera della Giunta regionale n. 1878 del 19/12/2011, dopo una approfondita analisi e verifica con i soggetti operanti nel settore ed è pubblicata sul BURERT n. 22 del 2 febbraio 2012.

Da oggi, dunque, su tutto il territorio regionale, dovrà essere utilizzata la Modulistica Unificata Regionale (MUR). Ciò assicurerà l’uniforme e omogeneo svolgimento dei procedimenti amministrativi in tutta la regione e consentirà la trasmissione e gestione telematica delle pratiche sismiche.

Lo stesso Bollettino monografico n. 22 di oggi contiene inoltre:
l’atto di indirizzo in merito alla definizione degli interventi di sopraelevazione, ampliamento e strutture compenetranti, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1879 del 19/11/2011, che contiene una più puntuale e omogenea interpretazione della normativa tecnica per le costruzioni, superando le incertezze applicative riscontrate in passato. Anche in questo caso l’obiettivo perseguito dalla Regione e di ridurre le incertezze normative e garantire, così, comportamenti uniformi su tutto il territorio regionale.

In data 30/06/2019 è cessato il supporto temporaneo tra la Regione Emilia Romagna ed il Comune di Riccione per l’esercizio delle funzioni in materia sismica;

a decorrere dal 01/07/2019 il Comune ha istituito l’Ufficio Sismica per l’istruttoria delle pratiche ai sensi dell’art. 3 della L.R. n. 19 del 2008. Tale funzione verrà svolta in forma associata in quanto, in data 04/07/2019 è stata stipulata la convenzione tra i Comuni di Riccione (comune capofila), Cattolica, Morciano di Romagna e Montefiore Conca per la costituzione dell’Ufficio Associato finalizzato allo svolgimento delle attività in materia di sismica.

Costi e validità

Tempi di evasione

Normativa

A chi rivolgersi

 
ORARIO RICEVIMENTO
martedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 senza appuntamento
giovedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 su appuntamento di 20 minuti cadauno
ORARIO TELEFONATE
tutti i giorni dalle 12:00 alle 13:00
Gli appuntamenti saranno preventivamente concordati telefonicamente nell'orario prestabilito.
Contatti:
Istruttore Direttivo Tecnico
Ing. Fabrizio Petroni
tel. 0541/608252

Istruttori tecnici/amministrativi
dott. Christian Gianaria
tel. 0541/608212
 
 

S.I.S. - Sistema Informativo Sismica

 
SIS - SUE/SUAP
 
SIS Professionisti
 
SIS Strutture Tecniche
 
 
 
 

La Legge Regionale n. 19 del 30 ottobre 2008 "Norme per la riduzione del rischio sismico" promuove (Titolo II, art.4, punto 2) lo “sviluppo di un sistema informativo integrato, che costituisca il supporto tecnologico alla rete delle strutture comunali, provinciali e regionali competenti in materia sismica e che consenta la gestione informatica delle pratiche sismiche”. 

Il Sis permette la gestione degli eventi che accompagnano l’istanza della pratica sismica, dall'invio della domanda di autorizzazione/deposito in modalità telematica fino al rilascio dell’atto finale di autorizzazione/diniego o l'archiviazione della pratica in caso di deposito.

 

Il Comune di Riccione ha aderito al progetto di Riuso regionale e quindi le pratiche possono essere presentate tramite SIS.

 

Linee Guida

 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: