Pubblica Istruzione

 “Il pranzo di Himiko” e la cucina giapponese chiudono in bontà l’Archeologia del gusto.

 

Daikon stufato, zucca e alghe, due varietà di funghi saltate in padella, cavolo cinese marinato, soba. Riso integrale con avena, miglio, orzo e grano saraceno. Zuppa di miso e alga wakame. Branzino alla griglia e calamaretti allo zenzero, misticanza e alghe con battuto di noci. Mochi alla marmellata di azuki. Sarà una festa per le papille gustative questo speciale menù che lo chef Yutaka Hashimoto si è offerto di progettare insieme con i professori dell'istituto Alberghiero Savioli di Riccione, Cristina Lunardini e Dario Costigliola, per terza cena, e purtroppo ultima, organizzata nell’ambito del ciclo di conferenze di “Archeologia del gusto. La storia è servita” ad opera del Museo del Territorio. Un appuntamento che ha sorpreso il pubblico e impegnato i professori dell’Istituto Alberghiero “S. Savioli” di Riccione che hanno fatto riscoprire sapori e cibi del passato rinnovando antiche ricette suggerite dai tre relatori invitati quest’anno. 

 

La meraviglia dell’opera di Puccini per un pubblico senza età

Domenica, allo Spazio Tondelli di Riccione, il performer Marco Mazzoni e il soprano Yanmei Yang presentano la Madama Butterfly in versione per ragazzi (e non solo)

 

 Allo Spazio Tondelli di Riccione si conclude la rassegna di spettacoli per ragazzi e famiglie La bellina. A sigillare un percorso ricco di proposte d’autore è  Butterfly , terzo capitolo della trilogia dedicata a Giacomo Puccini dal collettivo teatrale Kinkaleri. Nelle prime due domeniche di febbraio la compagnia di ricerca toscana, tra le più apprezzate d’Italia, ha riproposto due classici dell’opera lirica, la Turandot e la Tosca, in versione per ragazzi (e non solo). Domenica 16 febbraio, alle 16.30, è la volta di un altro capolavoro, la Madama Butterfly. Il lavoro forse più celebre di Puccini viene presentato in una versione speciale, pensata per far scoprire anche ai più giovani l’attualità dell’opera lirica. 

 

Domani mattina il cantautore fiorentino, Lorenzo Baglioni, sarà a Riccione per incontrare i ragazzi del biennio (prime e seconde classi) delle scuole superiori di Riccione, Istituto Alberghiero Saverio Savioli (viale Piacenza 35) e Liceo scientifico-artistico, Volta-Fellini (viale Piacenza, 28) per parlare di dislessia ..

 

Quello del Centro Studi sarà un quartiere a priorità per pedoni e ciclisti. Presentato ieri sera alla cittadinanza il progetto di riqualificazione ...

 

Battarra: “Aspettando la gratuità promessa in campagna elettorale, noi facciamo la nostra parte, mantenendo prezzi moderati con alti standard di qualità nella gestione diretta”

 

 Rette invariate per le istituzioni dell’infanzia, dei centri estivi e del servizio di ristorazione scolastica per l’anno educativo 2020-2021. Nessun aumento, dunque, per il prossimo anno scolastico per le famiglie con bambini come ha deliberato la Giunta comunale nella seduta del 24 gennaio. La decisione è stata presa in continuità con il Regolamento per l’accesso alle strutture dell’infanzia, ai centri estivi e al servizio di ristorazione scolastica, approvato in Consiglio comunale il 27 dicembre scorso. Il nuovo regolamento come proposto dall’assessore alla Scuola e ai servizi educativi, Alessandra Battarra, snellisce i criteri per le domande per entrare nelle graduatorie come quelli relativi alle tipologie lavorative dei genitori dichiaranti e al nucleo familiare. Le tariffe e i criteri per l’attribuzione delle agevolazioni tariffarie per i nidi d’infanzia comunali e convenzionati e scuole infanzia restano quindi invariate, così come non aumenta il costo del prolungamento dell’orario presso gli asili nido Rodari e la scuola dell’Infanzia Floreale. Viene mantenuta la riduzione delle tariffe in proporzione all’utilizzo del servizio in base al parametro del numero di giorni di assenza. Nessun aumento per il servizio mensa e vengono mantenute le 30 fasce ISEE per le agevolazioni previste per i residenti. 

Il 10 febbraio si aprono le iscrizioni per l'anno scolastico 2020-2021 alle scuole dell'infanzia comunali, ai nidi comunali e al nido IPAB. Le iscrizioni potranno essere effettuate entro il 6 marzo. 

 

Commemorazione del naufragio della Bruna con i ragazzi della scuola e i parenti dei caduti. 

 

 Questa mattina ore 8.45 la classe IV della scuola Marina Centro ha incontrato testimoni significativi del naufragio della barca Bruna. Al monumento caduti del mare erano presenti l'assessore al Demanio, Affari generali, politiche comunitarie, Dionigi Palazzi, lo scrittore Carlo Volpe, Referenti della Lega navale nonché i parenti dei Caduti in mare nel naufragio della Bruna. La classe si è poi spostata al centro di documentazione comunale dove l’assessore alla Scuola, Servizi Educativi, Alessandra Battarra ha accolto il signor Severo Pronti, figlio del caduto Roberto Pronti, assieme alle figlie, Roberta e Patrizia Pronti e il signor Roberto Gennari accompagnato dalla moglie, figlio del caduto in mare Giulio Gennari. 

 


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: