Spiaggia di Riccione, la giunta aderisce a progetto di promozione come patrimonio immateriale dell’Unesco

 

Riccione, 09 November 2018

 

La spiaggia come patrimonio intangibile e bene comune, il cui uso e gestione, siano intesi come una pratica sociale ed economica che rispecchi il senso d’identità della comunità riccionese. Con questo obiettivo nei mesi scorsi la Cooperativa Bagnini di Riccione ha elaborato una proposta di candidatura della spiaggia riccionese all’Unesco come patrimonio immateriale. La giunta comunale, che fin da subito ha accolto favorevolmente la proposta con la predisposizione dei primi passaggi formali, ha approvato oggi l’adesione al progetto denominato “ Identità di Spiaggia” finalizzato alla candidatura degli usi culturali e sociali della spiaggia di Riccione con un contributo economico al progetto, partito nel 2018 e che dovrà concludersi nel 2020.

A seguire la predisposizione del dossier, necessario ad essere trasmesso al Ministero competente quale ente deputato alla documentazione all’Unesco, è il C.A.S. T - Centro di Studi Avanzati sul Turismo dell’Università di Bologna, sede di Rimini.

Lo scorso settembre è stato costituito il Comitato Promotore del Progetto Identità di Spiaggia, composto dalla Cooperativa Bagnini Riccione, Cooperativa Bagnini Adriatica Riccione, Confcommercio e Cna, con la possibilità di apertura all’adesione di altri soggetti, sia pubblici che privati. Il percorso di ricerca, già avviato dal C.A.S.T., è articolato in più passaggi che spaziano, dall’identificazione del patrimonio immateriale, con la costituzione di un archivio di materiali documentali ed iconografici trasmessi, di generazione in generazione, per dare il senso di continuità e identità del territorio, al coinvolgimento della comunità locale e l’individuazione delle iniziative del passato, di quelle attuali e future.

“ Le nostre identità e peculiarità sono inconfondibili e come tali è per l’amministrazione di grande interesse che queste vengano tutelate e custodite -  afferma l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi - per tramandarle e riproporle in una sana commistione con il presente e il futuro della città. Abbiamo dato fin da subito pieno sostegno alla proposta di candidare la nostra spiaggia al patrimonio Unesco, intesa come candidatura di una “ Comunità”, avanzata prima dalla Cooperativa Bagnini, poi allargata ad altre realtà associative del nostro territorio. E’ necessario il contributo di tutti per dare forza a progetti di grande respiro, che possano promuovere e tutelare, soprattutto dal punto di vista turistico, la nostra città. Ecco perché per dare forza al concetto di Comunità, che non è astratto o lontano dalla realtà, ma calato nel tessuto cittadino, abbiamo coinvolto il Liceo “Volta - Fellini” per elaborare un marchio sull’identità di spiaggia della città di Riccione. Un ulteriore tassello per contraddistinguere il forte senso di appartenenza alla sua storia e alle specificità di Riccione e dei cittadini”.

 
 
 
 
 

Area tematica:


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: