Presentata oggi la terza edizione di RICCIONE ICE CARPET il palinsesto del Natale e Capodanno di Riccione con dedica a Federico Fellini dal 23 novembre 2019 al 19 gennaio 2020

 

Riccione, 9 novembre 2019

 

Luminarie e light show, Riccione brilla di bianco per le festività natalizie, in scena il grande teatro con Natalino Balasso, Alessandro Preziosi, Fabio Troiano, Serena Autieri, Giacomo Poretti e un occhio fisso alla musica: tra i tantissimi concerti una tre giorni evento unico con Ezio Bosso che dirige la Europe Philharmonic Orchestra e il Capodanno Deejay On Ice ideato da Linus con la regia di Rudy Zerbi e i grandi protagonisti del pop sul palco di piazzale Ceccarini.

 

Dopo il successo delle precedenti edizioni, la Città di Riccione propone il format vincente che mescola e fonde le proposte di un turismo di qualità con la tradizione, lo spettacolo e la cultura insieme ad elementi innovativi, originali e unici. Il Riccione Ice Carpet è una visione onirica di luci e suoni, di parole e racconti, una costellazione di linguaggi e tendenze in cui l’incalzare del colore bianco – trama cromatica identificativa del progetto – si fa elemento dominante e caratterizzante delle scenografie e degli allestimenti. 

Dagli assi portanti dei viali centrali, in cui la forte suggestione è creata da un innovativo spettacolo di illuminotecnica digitale, il bianco delle lucine si propaga in tutta la città, la fa brillare in ogni sua parte, un manto che dal centro arriva al Paese, dall’Abissinia al porto, fino all’Alba, le Fontanelle, Spontricciolo e San Lorenzo.

Il gioco di luci, suoni e colori del Riccione Ice Carpet accende la magia delle festività a partire da sabato 23 novembre con l’apertura del Villaggio di Natale, composto di cabine tipiche da spiaggia lungo i viali Dante e Ceccarini, con l’inaugurazione spettacolare della pista di pattinaggio e l’accensione delle luminarie.

 

Sabato 30 novembre è previsto l’arrivo di Babbo Natale che troverà dimora quest’anno in un grande igloo trasparente allestito sull’asse principale di Ceccarini, nel punto in cui il viale si schiude in piazzale Roma e abbraccia il mare d’inverno. La Casetta di Babbo Natale sarà lo scrigno magico del Riccione Ice Carpet, un trionfo di animazioni, emozioni e iniziative per bambini e famiglie.

L’accensione del grande Albero di Natale sul ponte del porto canale è in programma sabato 7 dicembre, con uno spettacolo di luci e musica, dall’imbrunire alla sera, una festa che coinvolge l’intera area del porto e ci proietta nel vivo del palinsesto fino a domenica 19 gennaio, data in cui Riccione festeggia con un grande concerto al Palazzo dei Congressi il ventennale dello storico coro de Le Allegre Note, vera e propria eccellenza artistica della città.

 

Il concept grafico del Riccione Ice Carpet

La grafica e l’immagine coordinata del Riccione Ice Carpet prende forma dal progetto di comunicazione integrata di due giovanissimi artisti del territorio, Laura D’Amico, designer, e Federico Fusaglia, digital specialist, che hanno saputo fondere elementi evocativi e di grande suggestione visiva con i nuovi linguaggi digitali. Gli elementi fondamentali di comunicazione trovano ispirazione nell’immaginario di Federico Fellini, del quale ricorre nel 2020 il centenario della nascita. “Le manine sono su e l’inverno non c’è più” gridano i personaggi di Amarcord di Federico Fellini alla vista dei fiocchi di bambagia che brillano di speranza per l’inizio di una nuova stagione. Come particelle “vagano, vagano, vagano” e poi “girolanz, gironzano, gironzalon!”. Sono luci, persone, fiocchi che pian piano tornano di nuovo sulla città di Riccione, sotto una nuova veste che sembra non temere il freddo del fuori stagione. Nelle forme digitali proposte e attraverso i più importanti canali, dal web ai social network, prenderanno vita i simboli dell’immaginario collettivo, quelli del cinema di Fellini e della tradizione natalizia reinterpretati in chiave contemporanea.

 

Gli allestimenti del Riccione Ice Carpet

Al concept e all’identità visiva si affiancano gli allestimenti scenografici del Riccione Ice Carpet, in cui la luce e il bianco giocano, prendono forma e si animano fino ad avvolgere la città intera, quartiere per quartiere. Gli allestimenti principali coinvolgono gli assi portanti del tessuto urbano, da viale Ceccarini a viale Dante, dalla pista di ghiaccio al porto.

Il viale Ceccarini si trasforma in un “passage” incantato, una galleria a cielo aperto con un gioco di luci per soffitto a innescare un inedito light show, un mix di luci e musica, una danza luminosa che arriva fino al mare. La luce e il bianco, elementi caratterizzanti del progetto, richiamano le “manine” evocate dai personaggi di Amarcord di Federico Fellini, concetti ripresi dal visual dell’immagine coordinata di Riccione Ice Carpet. Le “manine” rappresentano le luci, le persone, le vetrine, i bagliori della città e si fondono nei giochi luminosi e sonori degli allestimenti del viale accompagnando la passeggiata fino al mare dove, a due passi da piazzale Roma, si trova la casa di Babbo Natale.

Lungo il viale, attraversato da un sottile tappeto bianco, si trovano le cabine del Villaggio dal tipico stile balneare che accolgono le proposte di shopping di qualità e artigianato a tema. Dal gazebo di viale Ceccarini, vera e propria torre scenica del gioco di luci e suoni, si allunga la pista di pattinaggio sul ghiaccio, protagonista indiscussa da anni dell’Ice Carpet riccionese.

Due punti luminosi di grande impatto e suggestione sono posti nel cuore della città: la gigantesca stella a 14 punte fitta fitta di luminosissimi led che brilla come un faro dall’omonima piazzetta lungo viale Ceccarini e il grande Albero di Natale che, a sentinella della città, si erge maestoso sul porto e accoglie con le sue migliaia di lucine i visitatori per godere dell’emozione di trovarcisi quasi impigliati nell’attraversare il suo tunnel lucente.

 

Dal cuore pulsante della città le luminarie, allestite da Geat, diventano gli elementi distintivi e caratterizzanti di ogni quartiere, dall’Alba a San Lorenzo, dal Paese all’Abissinia e alle Fontanelle.

Da Ezio Bosso al capodanno Deejay On Ice: la grande musica del Riccione Ice Carpet. Sarà un’emozione unica, in musica, forte e potente, il Concerto degli Auguri in programma domenica 29 dicembre (ore 21) nella splendida cornice della Sala Concordia del Palazzo dei Congressi. A interpretare le atmosfere magiche e suggestive del Natale riccionese sarà Ezio Bosso, una delle eccellenze della musica italiana nel mondo. Un appuntamento importante per la città, un evento atteso, seguito e amato, che negli ultimi anni ha visto salire sul palco riccionese nomi di chiara fama come Giovanni Allevi, Gino Paoli e Danilo Rea. Ezio Bosso dirigerà la Europe Philharmonic Orchestra, per un live evento unico lungo tre giorni: l’esibizione del 29 dicembre al Palazzo dei Congressi sarà infatti anticipata da tre appuntamenti di prove aperte al pubblico che si terranno dal 27 dicembre allo Spazio Tondelli, la sala teatrale della Città di Riccione.

 

Il Maestro Bosso in veste di direttore è reduce da una lunga serie di trionfi alla testa di alcune delle migliori orchestre italiane e internazionali, quali l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, la Georgian State Opera and Ballet, sempre coronato dal plauso di critica e pubblico, standing ovation e infiniti minuti di applausi. Ezio Bosso è testimone e ambasciatore internazionale dell’associazione Mozart 14, eredità ufficiale dei principi sociali e educativi del Maestro Claudio Abbado, una conferma dell’impegno didattico e sociale di Bosso. Il suo ruolo centrale nel panorama contemporaneo della musica e dello spettacolo è stato recentemente ribadito dal milione di ascolti ottenuti dalla trasmissione televisiva Che storia è la musica e dal clamoroso sold out di 14 mila presenze per il suo debutto all’Arena di Verona ad agosto 2019.

A precedere il grande Concerto degli Auguri, un altro originale spettacolo musicale spicca fra gli eventi più attesi di Natale, il Concerto di Santo Stefano in programma giovedì 26 dicembre (ore 21). Il concerto del 26 dicembre riunisce sul palco della Sala Concordia del Palazzo dei Congressi oltre 100 musicisti, dal Corone all’Ensemble Amarcanto, dalla rock band Bound for Glory ai bambini del Piccolo Coro della Karis, in un progetto site-specific ideato e diretto da una eccellenza riccionese, Laura Amati. Uno spettacolo di musica folk e pop che attinge ai suoni del Natale di varie parti del mondo: le armonie dell’America del Sud e il sound folk dell’America del Nord, fino agli spiritual africani rivisitati da Bruce Springsteen in chiave rock. Sarà un’occasione unica per ascoltare Navidad Nuestra, opera di Ariel Ramirez, ispirata a musiche e danze degli indios argentini, scritta in una sola notte sul traino dell’ispirazione e dell’entusiasmo, per farsi poi trascinare nel mondo di Bruce Springsteen, Bob Dylan, Whoody Guthrie, alle radici della musica folk, country, spiritual americana.

 

Rivolta a un pubblico ampio e eterogeneo è la programmazione di Deejay On Ice , format originale di spettacoli e concerti pensato e ideato per Riccione Ice Carpet dal direttore artistico Linus con la regia di Rudy Zerbi. Il format Deejay On Ice è la “winter edition” di Deejay On Stage e andrà a interpretare la colonna sonora nel cuore delle feste, scandendo il passaggio tra il vecchio e il nuovo

anno. Saranno tre le date evento unico pensate per il pubblico di Riccione. Il clou è la notte di San Silvestro, il 31 dicembre in piazzale Ceccarini, con una festa per salutare insieme ai riccionesi e ai turisti

il passaggio al nuovo anno con musica live, giochi e il Deejay On Stage live show con la conduzione di Rudy Zerbi e con la partecipazione di personaggi della radio. La serata di Capodanno Deejay On Ice sarà scandita da suggestioni dedicate a Federico Fellini, in questo modo si darà il via ufficialmente ai festeggiamenti per l’anniversario dei 100 anni dalla nascita. Deejay On Ice è anche un grande progetto di comunicazione e promozione: a partire dai primi di dicembre Riccione Ice Carpet verrà promosso all’interno del palinsesto di Radio Deejay ricordando anche l’estate appena trascorsa; grazie ai canali radio e web di Deejay si raggiungeranno circa 10 milioni di contatti, in tantissimi potranno ascoltare e vedere l’unicità della Città di Riccione anche nel periodo di Natale.

 

Tutte le iniziative del Riccione Ice Carpet La tradizione delle feste si ripropone ogni anno con il Presepe Vivente a cura di Karis Foundation che sabato 21 dicembre rievoca la natività con i suoi piccoli interpreti. Il presepe si arricchisce di mille sfumature, nella semplicità e spontaneità dei bambini del nido, della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Torna la rassegna Dai cori al cuore, un programma fitto di concerti nelle chiese e negli spazi culturali di Riccione che avranno come protagonisti le realtà musicali e corali della città.

Sabato 14 e domenica 15 dicembre torna Lo Smanèt, edizione speciale di Natale, all’insegna dell’artigianato “Made in Italy” di qualità, tra espositori, workshop, musica, concertini e performance artistiche nell’incanto del Castello degli Agolanti.

Le brillanti luci del Riccione Ice Carpet accenderanno anche la cornice di Villa Franceschi che, dal 21 dicembre al 19 gennaio, ospiterà la mostra La porta dei sogni. Suggestioni felliniane a cura dell’associazione artistica e culturale SCultura di Riccione, presieduta da Anselmo Giardini.

L’esposizione si ispira al fascino e alle atmosfere da sogno delle opere cinematografiche di Federico Fellini proponendo una serie di opere dedicate ai personaggi dei suoi film e di formelle tratte da Il libro dei sogni. Tra gli artisti in mostra anche Maddalena Fano Medas che ha curato il poster del progetto.

 

Le proposte culturali di Riccione Ice Carpet hanno, fra i loro protagonisti gli attori del ricco calendario de La bella stagione allo Spazio Tondelli. Il cartellone della città, curato da Riccione Teatro, presenta venerdì 22 e sabato 23 novembre La bancarotta di Carlo Goldoni con protagonista Natalino Balasso. Si prosegue il 3 dicembre con Alessandro Preziosi che interpreta Vincent van Gogh, l’odore assordante del bianco di Stefano Massini, uno dei più importanti drammaturghi italiani e vincitore del Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” nel 2005, il 16 dicembre con La menzogna di Florian Zeller con Serena Autieri e Paolo Calabresi.

Il 19 dicembre lo Spazio Tondelli presenta un Concerto di Natale dedicato alle musiche dei film di Federico Fellini, al pianoforte il Maestro Benedetto Franco Morri che ha inciso un disco nel 1979 contenente le musiche di Nino Rota e ha suonato una propria composizione dal titolo Gerusalemme in presenza di Papa Giovanni Paolo II. La grande musica sarà ancora protagonista domenica 5 gennaio

allo Spazio Tondelli con il progetto lirico del Maestro Stefano Bartolucci che allestirà l’opera La Traviata con la partecipazione di venticinque professori d’orchestra, il coro Città Futura e le coreografie dell’Accademia di Danza “Antonella Bartolacci”.

La camera azzurra di Georges Simenon ci regala venerdì 10 gennaio una storia permeata di eros e noir con protagonista Fabio Troiano. Dopo tanti anni di successi al cinema e al teatro in trio con Aldo e Giovanni, martedì 15 gennaio Giacomo Poretti porta in scena a Riccione un nuovo monologo, Fare un’anima, scritto con la collaborazione dello scrittore Luca Doninelli, già vincitore del Premio Selezione Campiello e in giuria al Premio Riccione per il Teatro.

A chiudere il palinsesto teatrale di Riccione Ice Carpet, domenica 19 gennaio lo Spazio Tondelli ospita, per la rassegna La bellina, la pièce L’amore per l’educazione tratto dal libro Cuore di Edmondo De Amicis e interpretato da Gabriele Vacis.

 

A fondere la tradizione con l’audacia ci pensano il 1° gennaio gli intrepidi protagonisti del Primo tuffo di Capodanno che, nel tratto di mare di fronte a piazzale Roma, sfidano il freddo in un bagno benaugurale che è ormai leggenda, organizzato dalla Cooperativa Bagnini Riccione.

Nel segno della cultura popolare e della tradizione arriva per il Riccione Ice Carpet, come ogni anno, l’attesissima Festa della Befana che il 6 gennaio a Riccione Paese richiama grandi e bambini che potranno ritirare le calze piene di dolcetti, omaggio dell’amministrazione comunale.

Dal 3 al 6 gennaio Riccione Ice Carpet ospita l’invasione dei giovani danzatori del MC Hip Hop Contest: quattro giorni dedicati alla danza e alla cultura di strada, alle nuove tendenze del settore e allo stile giovanile internazionale.

Il palinsesto degli eventi di Riccione Ice Carpet viene completato da conferenze, laboratori e letture animate in Biblioteca con la rassegna di letture animate Che storie! per la gioia e il piacere dei tanti piccoli appassionati frequentatori che attendono il grande ritorno di Zia Natalina con Alessia Canducci in programma il 15 dicembre. La rassegna prevede una speciale data in trasferta domenica 5 gennaio alla Casetta di Babbo Natale in viale Ceccarini con lo spettacolo di narrazione, oggetti e figure, Racconti e meraviglie.

 

Domenica 15 dicembre si accendo gli alberi di Natale protagonisti della seconda edizione di Green Christmas, un progetto di creatività “green” realizzato da sette Centri di Buon Vicinato riccionesi che addobbano gli alberi all’insegna del riciclo e dei materiali ecologici. L’iniziativa si svolge in collaborazione con i comitati d’area, le scuole e le parrocchie di Riccione.

Chiude il Riccione Ice Carpet l’evento speciale Fuori Sigep, un vero e proprio “fuori salone” organizzato a Riccione per i migliaia di partecipanti al 41° Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè in programma alla Fiera di Rimini dal 18 al 22 gennaio 2020.

In occasione delle festività tornano infine i collegamenti ferroviari con le Frecce di Trenitalia.

Trenitalia per soddisfare la domanda turistica, a fronte del grande Villaggio Natalizio che anche quest’anno sarà presente in maniera rinnovata con mercatini, pista di ghiaccio, spettacoli e inedite scenografie urbane, ha messo a disposizione dei collegamenti straordinari con Frecciarossa e Frecciabianca con fermate nella stazione di Riccione. In particolare, grazie alle corse straordinarie, Riccione sarà raggiungibile con due Frecciarossa tra Torino e Lecce e due Frecciabianca tra Bari e Milano. In questo modo, grazie alla collaborazione che anche quest’anno coinvolge Trenitalia e Federalberghi Riccione, i turisti viaggiatori, che sempre più numerosi scelgono Riccione come prodotto invernale di destinazione turistica, avranno la possibilità di raggiungere la città in maniera sicura ed ecologica, lasciando la propria auto comodamente a casa. Per consentire di programmare le proprie vacanze in maniera agevole e snella i biglietti dei Frecciarossa sono già in vendita e a breve lo saranno anche quelli dei Frecciabianca.

 

L’assessore al turismo Stefano Caldari: “la nostra città torna ad essere ancora più bella e attrattiva per due mesi di fila con tante proposte culturali, d’arte e di spettacolo. Il prodotto turistico che ci apprestiamo a lanciare, sulla scia del successo delle scorse edizioni, consente a cittadini e operatori di avere tutte le carte in mano per accogliere i turisti della stagione invernale che scelgono Riccione in questa parte dell’anno. La proposta del Riccione Ice Carpet anche in questa edizione si preannuncia infatti ricca di novità e originale nei contenuti. Valorizzare la città nel suo cuore pulsante consentirà di vivere e respirare il clima natalizio attirando centinaia e centinai di visitatori. Vogliamo arrivare al cuore dei cittadini in modo che possano godere degli appuntamenti che abbiano preparato con grande impegno e attenzione per tutte le fasce d’età”.

 

Il sindaco Renata Tosi:“siamo orgogliosi di presentare ancora una volta un progetto che vede coinvolte tantissime realtà del nostro territorio. Una macchina organizzativa che lavora e che al tempo stesso sarà protagonista, assieme ai riccionesi e ai turisti, per poter assistere ad eventi di grande livello, dai nomi altisonanti per arrivare a tutta una serie di appuntamenti di qualità , frutto del lavoro e della professionalità delle associazioni e delle realtà del territorio”.

 

Riccione Ice Carpet è un progetto a cura di assessorato Turismo Sport Cultura Eventi del Comune di Riccione.

Info e aggiornamenti: www.riccione.it

 
 
 
 
 

Area tematica:


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: