Al via il Premio Riccione per il Teatro. Il programma di venerdì 1° novembre

 

Riccione, 31 October 2019

 

Venerdì 1 novembre iniziano le giornate del 55° Premio Riccione per il Teatro, prestigioso concorso per testi teatrali inediti organizzato a Riccione dal 1947. Accanto alle premiazioni, in programma domenica 3 novembre, il programma prevede un calendario ricco di incontri, performance, proiezioni e concerti, tutti a ingresso libero.

 

Nella giornata di venerdì, il Premio Riccione allarga il suo campo di indagine dal teatro di parola alla danza. Si inizia alle 10, al Cinepalace, con il docufilm di Graziano Graziani  Pina Bausch a Roma, in cui si ripercorre lo straordinario periodo romano della coreografa che ha reso celebre il teatro-danza. Prodotto da Riccione Teatro, il film viene proiettato alla presenza del regista in un inedito matinée con bomboloni offerti al pubblico.

 

Alle 11.30, con partenza da Villa Franceschi, ha inizio la performance di danza itinerante  ABit . Ideata da Lara Guidetti e ispirata alla 1-Bit Symphony del compositore newyorkese Tristan Perich, la performance conduce per le vie di Riccione i danzatori della compagnia Sanpapié insieme a 40 spettatori muniti di cuffie (prenotazione obbligatoria, tel. 320 0168171; turni seguenti ore 14, 15, 16).

 

Alle 17, sempre a Villa Franceschi, è in programma la presentazione del libro di Lorenzo Conti, Maddalena Giovannelli e Francesca Serrazanetti  Il pubblico in danza. Comunità, memorie, dispositivi , ricognizione delle nuove e più originali esperienze italiane legate al mondo della danza. Durante l’incontro viene presentato anche  E’ bal. Palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea , progetto con cui ATER porta nei teatri della regione alcune delle più interessanti produzioni del settore.

 

La serata (Spazio Tondelli, ore 21) è invece nel segno della musica e del cinema con  Digital Desert , live set su immagini del film di Michelangelo Antonioni  Il deserto rosso , con musiche di Federico Fusaglia, Marco Catapano e Gian Marco Ricci, giovane trio che abbina elettronica e strumenti tradizionali, ricerca e improvvisazione. A seguire vernissage della mostra Analogo digitale, con proiezioni e performance legate a The Wrong, biennale internazionale di arte digitale.

 

Il festival proseguirà sabato con una novità assoluta: un focus sul teatro di una nazione ospite, la Polonia. Grande conclusione domenica, allo Spazio Tondelli, con una serata-evento per proclamare i vincitori del 55° Premio Riccione. Tra gli ospiti, i membri della giuria – Fausto Paravidino (presidente), Renata M. Molinari, Isabella Ragonese, Graziano Graziani, Cluadio Longhi – e il duo Daria Deflorian-Antonio Tagliarini, cui verrà assegnato il Premio speciale per l’innovazione drammaturgica.

 

Il programma dettagliato è disponibile sul sito www.riccioneteatro.it.

 
 
 
 
 

Area tematica:


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: