Pratiche edilizie in digitale, gestione più semplice e meno file con la prenotazione on line

 

Riccione, 08 June 2018

 

Amministrazione Comunale “ Con la nuova variante al Rue numeri in crescita, processo virtuoso con ripresa della attività edilizia”

 

Le pratiche edilizie dalla metà di maggio sono prenotabili on line. Il Comune di Riccione ha informatizzato completamente la gestione degli appuntamenti con lo sportello Unico per l’Edilizia. Una procedura semplificata e agile che, con un programma informatico integrato, interfaccia lo sportello unico per l’edilizia allo sportello unico per le attività economiche nello smistamento delle pratiche di sua competenza a carattere produttivo.

 

Per accedere ai servizi del Sue basta fissare un appuntamento accedendo al sito del Comune di Riccione www.comune.riccione.rn.it/Home/SUE, con il tecnico comunale preposto a questa attività quotidiana. Con il contributo e un confronto proficuo con gli ordini e i privati che si rivolgono al Sue si è arrivati progressivamente all’informatizzazione totale del servizio. Una riorganizzazione che, con l’introduzione degli appuntamenti tecnici presi in via telematica, porterà benefici nell’immediato eliminando le file agli uffici.

 

Nel medio e lungo periodo da un raffronto degli ultimi tre anni, 2016, 2017 e 2018 nel periodo 1° gennaio - 31 maggio, i numeri parlano chiaro a partiredall’aumento continuo delle pratiche edilizie trattate: 1102 nei primi cinque mesi del 2018 contro le 1035 del 2017 e 909 del 2016. Restringendo la lente d’ingrandimento i permessi di costruire da 8 nel 2016 sono cresciuti a 18 nel 2017 , fino ad arrivare a 20 nei primi cinque mesi del 2018.

 

Nello stesso periodo di riferimento le segnalazioni di certificazione d’inizio attività (SCIA) sono salite da 180 nel 2016 a 197 nel 2017. Ad oggi sono a quota 173. Le comunicazioni di inizio attività asseverata (CILA) per iniziare lavori di manutenzione straordinaria, erano 209 nel 2016, 212 nel 2017, sono 223 al 31 maggio 2018. Un dato rilevante è inoltre rappresentato dagli introiti degli oneri di urbanizzazione che hanno registrato un + 9% nei primi cinque mesi del 2018 rispetto a tutto il 2017.

 

 

“ Lo spartiacque decisivo - commenta l’Amministrazione Comunale -  ha coinciso con l’approvazione della variante al Rue, a fine 2016 ,innescando un processo virtuoso nella ripresa dell’attività edilizia con conseguente miglioramento nell’occupazione e negli investimenti complessivi. Ci troviamo di fronte ad un’edilizia che presta attenzione all’aspetto ecologico con interventi di efficientamento energetico e qualificazione dei requisiti sismici. Le risposte arrivate alla città si sono infatti tradotte nel 2017 in un raddoppio degli oneri di urbanizzazione rispetto al 2016. Dati che si incrociano al fermento e alla ripresa del mercato immobiliare, a testimonianza di un trend positivo nelle dinamiche delle compravendite e che vedono Riccione in prima linea. Una fotografia più che positiva che mette in risalto una ripresa e una vivacità nel tessuto edile e imprenditoriale agevolata dalla messa in campo di regole certe e maggiori opportunità per chi vuole investire in città con la nuova variante”.

 
 
 
 
 

Area tematica:


Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: