Libellule. Libri liberi in biblioteca - Tiziano Scarpa

cartolina dell'evento

Dopo il primo incontro di giovedì 14 febbraio con Davide Brullo (“Un alfabeto nella neve": la feroce storia d'amore tra Boris Pasternak e Marina Cvetaeva”) e le letture di Silvio Castiglioni, è ora la volta dello scrittore veneziano Tiziano Scarpa con "Soldi, nuvole e libellule", un titolo che nasce dall’unione della sua raccolta di racconti "Una libellula di città e altre storie in rima", pubblicata nel 2018 da Minimum fax, e delle poesie di "Le nuvole e i soldi", volume uscito sempre nel 2018 (Einaudi editore). I suoi racconti sono nati e ispirati dalle assonanze linguistiche, dal gioco di nonsense che le parole sprigionano, tra avventure fantastiche di uomini, piante e animali. Il Premio Strega per "Stabat Mater" non è “solo” uno scrittore di rara raffinatezza e talento ma anche un drammaturgo e un poeta.

 

a questo link troverete i libri dell'autore posseduti dalla Biblioteca Comunale di Riccione

 
 

Tiziano Scarpa

Scrittore italiano (Venezia 1963). Oltre che romanziere è autore di poesie, di programmi radiofonici (come Pop corn, 1997; La visita, 2006; La musica nascosta, 2008) e scrive testi teatrali (tra cui Comuni mortali, 2007; L'inseguitore, 2008; L'ultima casa, 2011; L'infinito, 2011). Negli anni Ottanta ha anche sceneggiato alcuni fumetti per Frigidaire. Ha collaborato per diversi quotidiani e riviste ed è stato tra i fondatori della rivista on-line Il primo amore e del blog Nazione Indiana. Prima di vincere con Stabat Mater (2009) il Premio Strega e il SuperMondello, ha pubblicato altri romanzi, come Occhi sulla graticola (1996) e Kamikaze d’occidente (2003). Tra gli ultimi scritti si ricordano: Le cose fondamentali (2010), Il brevetto del geco (2016) e, tutti nel 2018, il romanzo Il cipiglio del gufo e le raccolte di versi Le nuvole e i soldi e Una libellula di città e altre storie in rima.

 

 
 

Data creazione pagina:
Ultimo aggiornamento: