Riccione Teatro del Mare: IL PRECARIO E IL PROFESSORE. BATTISTON E SIDOTI TRA LA GENTEINATTESA. Sabato 22 marzo (ore 21,15)

 
Giuseppe Battiston e Piero Sidoti – Genteinattesa. Il precario e il professore
Giuseppe Battiston e Piero Sidoti – Genteinattesa. Il precario e il professore

Comune di Riccione – Istituzione Riccione per la cultura

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Regione Emilia Romagna - Provincia di Rimini

 

IL PRECARIO E IL PROFESSORE

BATTISTON E SIDOTI TRA LAGENTEINATTESA

 

Sabato 22 marzo (ore 21,15) il Teatro del Mare di Riccione cala il sipario sulla Stagione di Prosa in compagnia di Giuseppe Battiston e del cantautore Piero Sidoti (Premio Tenco), insieme sul palco perGenteinattesa. Il precario e il professore. Spettacolo agro-dolce di parole e musica dedicato ai tanti che stazionano nell’incertezza aspettando che arrivi il loro momento. Teatro Canzone che racconta di eterni studenti, fate, orchi, prostitute di colore, vecchi ballerini in disarmo, acrobati, prigionieri, musicisti… un’umanità che attende la propria occasione di vita perché dimenticata dalla vita. Universo di figure cantate, immaginarie o reali, in cui irrompe lo scafato professore, personaggio reale al limite dell’immaginario, che da ex sessantottino ormai disincantato tesse l’elogio del furbetto che rinuncia ai sogni e sopra-vive. Una serata di cinismo e canzoni, in cui la levità della musica si fonde con pensieri grevi in un equilibrio tra leggerezza e superficialità. Agli spettatori scegliere a quale dimensione appartenere.

Biglietti in prevendita anche on line sul circuito Liveticket.it

 

Sabato 22 marzo, alle ore 21,15, la Stagione di Prosa del Teatro del Mare di Riccione – sotto la direzione artistica della Compagnia Fratelli di Taglia – si conclude in grande stile con l’attore Giuseppe Battiston e il cantautore Piero Sidoti, autori e protagonisti di  Genteinattesa. Il precario e il professore . Produzioni Fuorivia.

Uno spettacolo agro-dolce di parole e musica che fa ritrovare sul palcoscenico due amici d’infanzia, Giuseppe Battiston e Piero Sidoti, che giocavano insieme da piccoli e ancora continuano a giocare con passione, questa volta in scena, con le note e la recitazione.

Giuseppe Battiston è tra gli attori di riferimento del nuovo cinema italiano (Silvio Soldini, Cristina Comencini, Carlo Mazzacurati, Gianni Zanasi, Andrea Segre…), pluripremiato sul grande schermo e in teatro (Orson Welles’ Roast18 mila giorni – il pitonePetito Strenge…) e noto anche al grande pubblico televisivo per la partecipazione alla celebre serie Tutti pazzi per amore (Rai Uno).

Piero Sidoti è insegnante di matematica e cantautore che ama portare la sua musica in teatro. Nel 2004 ha vinto il Premio Recanati, il Premio De Andrè e il Premio l’artista che non c’era. Di riconoscimento in riconoscimento giunge nel 2010 alla vittoria del Premio Gaber per lo spettacolo teatrale Particelle (scritto assieme a Battiston che lo dirige) e alla Targa Tenco per la migliore opera prima per l’album di debutto intitolato  Genteinattesa  (con la prefazione di Lucio Dalla, tra i primi a riconoscerne e a incentivarne il talento, e Massimo Cotto) che in alcuni brani ospita l’amico Battiston. In aprile, conclusa la tournèe teatrale, Sidoti inizierà le registrazioni del suo secondo album amplia e sviluppa in forma scenica i contenuti del progetto discografico. Il Teatro Canzone per chitarra e voce di Piero Sidoti parla di gente in attesa. Una galleria di persone che stazionano nell’incertezza aspettando che arrivi prima o poi il loro momento. Un’umanità che aspetta la propria occasione di vita, perché dimenticata dalla vita. Poco importa che si tratti di eterni studenti o di fate o di orchi, di prostitute di colore, di vecchi ballerini in disarmo, di acrobati, di prigionieri o musicisti: sono personaggi ai margini che aspettano l’occasione di riscatto da un’esistenza opaca, da una società che non ha, né dà, fiducia alle giovani generazioni e riempie il nostro quotidiano di regole incomprensibili e aride finalizzate soltanto alla passiva omologazione. Un mondo che non è più in attesa di niente. Per questo motivo i personaggi sono e diventano anche inattesi.

In questo universo di figure cantate, immaginarie o reali, si muove un personaggio reale ai limiti dell’immaginario: lo scafato professore del liceo, interpretato da Giuseppe Battiston. A differenza della gente inattesa, il professore non ha più alcuna aspettativa e ne va fiero, ed è proprio da questa condizione che parte la sua lezione di vita: dall’alto del suo trascorso sessantottino - poi riciclato in cinismo disincantato – invita un ex-studente a surfare sulla vita, a stare a galla, dribblare gli ostacoli e soprattutto a prendere le cose con astuzia. Insomma, diventare un furbetto. È un modo per continuare a sopra-vivere, farsi accudire ancora da mamma e papà e ogni tanto rubacchiare anche sulla pensione del nonno, ma altresì per spegnere a poco a poco il sogno dei grandi orizzonti e per piegarsi al piccolo cabotaggio della navigazione sotto costa.

Una serata di cinismo e canzoni, in cui la levità della musica si fonde con pensieri grevi in un equilibrio tra leggerezza e superficialità. Agli spettatori scegliere a quale dimensione appartenere.

 

Biglietti in prevendita anche on line su www.liveticket.it/teatrodelmarecorteteatro

 

Sabato 22 marzo 2014 (ore 21,15) - Teatro del Mare – Riccione

Giuseppe Battiston e Piero Sidoti – Genteinattesa. Il precario e il professore

Ingresso: intero € 17 – ridotto € 15 (under 25 e over 65, Soci Coop e Touring Club)

Informazioni e prenotazioni: Teatro del Mare 0541 690904

Apertura biglietteria nel giorno di spettacolo: ore 17,30

Prevendita on line: www.liveticket.it/teatrodelmarecorteteatro

www.fratelliditaglia.com FB Teatro del Mare TW @teatrodelmare

 

Radio Sabbia è media partner

 

Ufficio Stampa Compagnia Fratelli di Taglia:

Gabriele Pizzi – stampa@fratelliditaglia.com

 
 
 
 

Area tematica:

Valutazione della pagina: un aiuto per migliorare insieme :-)
 
 
 
 
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine sottostante.
Codice di sicurezza
 
 
 
 
 

Data creazione pagina: 20 Marzo 2014
Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2016