LE POLITICHE A FAVORE DEGLI ANZIANI

Centro Diurno per Anziani Felice Pullè

SERVIZI SOCIALI

Dirigente: dott.ssa  Stefania Pierigè

Sede: Via Flaminia, 41 - 47838 - Riccione

 

Centro Diurno per Anziani Felice Pullè

Indirizzo: via Toscana, 62 - 47838 - Riccione

tel. e fax  0541 693832

 
 
 

Centro Diurno per Anziani Felice Pullè

Il Centro Diurno Anziani (CDA) Felice Pullè del Comune di Riccione è una struttura semiresidenziale intermedia tra il servizio di assistenza domiciliare e la struttura residenziale, articolata in un nucleo da n.20 posti e inserita nella rete dei servizi ed interventi territoriali del Distretto di Riccione. La struttura è accreditata definitivamente sensi della DGR 514/09 e successive modifiche

Il Centro Diurno Anziani (CDA) Felice Pullè è configurato come parte della rete socio-sanitaria dei servizi per anziani affetti da vario grado di non autosufficienza, dove la compromissione dominante sul quadro clinico riguarda l’area cognitiva e/o sanitaria.

 

I servizi offerti

I servizi garantiti sono i seguenti:

  • assistenza di base  tutelare  personalizzata per tutte le attività quotidiane
  • igiene e Cura  della persona e aiuto all’assunzione del cibo
  • attività di mobilizzazione motoria , ginnastica dolce
  • assistenza infermieristica con somministrazione farmaci
  • attività ricreative, occupazionali e socio-culturali
  • supporto psicologico
  • servizio di ristorazione
  • servizio di trasporto
  • servizio di lavanderia
  • servizio di pulizia e sanificazione ambienti
  • servizio di centralino – reception
  • promozione e gestione di modelli relazionali formali ed informali con i familiari degli ospiti, e con gruppi amicali
  • promozione e collaborazione in iniziative sia individuali che associate di volontariato singolo ed associato;
  • integrazione sociale attraverso l’individuazione delle possibili ulteriori risorse ambientali-territoriali disponibili.
 

Frequenza

Il Centro Diurno Felice Pullè, configurandosi anche come servizio di sollievo alla famiglia nella cura quotidiana dell’anziano, per rispondere alle esigenze delle famiglie è ispirato a criteri di flessibilità e duttilità nei tempi e negli strumenti di intervento.

La frequenza viene definita per ogni singolo ospite in base alle istanze della famiglia e alle condizioni dei singoli utenti: solo al mattino o pomeriggio con e senza pranzo, a tempo parziale (alcuni giorni della settimana) .

Il Centro Diurno è aperto 12 mesi all’anno per 5 giorni alla settimana con orario di accoglienza dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 18,15.

 

Modalità di accesso degli utenti e costi

L'utente anziano e/o la sua famiglia si rivolge/ono al Servizio Sociale Territoriale - U.O. Anziani del Distretto di Riccione ubicato presso le diverse sedi distrettuali:

Il Servizio Sociale Territoriale Anziani - U.O. Anziani accoglie la segnalazione, compie una prima valutazione e attiva l'Unità di Valutazione Geriatrica (UVG).

L'Unità di Valutazione Geriatrica predispone, a seguito di valutazione, il piano assistenziale personalizzato  e l'assistente sociale referente procede a far sottoscrivere la richiesta ai familiari.

Il Servizio Sociale Territoriale - U.O. Anziani invia la richiesta sottoscritta dai familiari accompagnata da  relativa autorizzazione al Servizio Strutture Residenziali e Semiresidenziali del Distretto di Riccione, il quale provvederà a trasmettere al Centro Diurno Anziani i dati del nominativo individuato con la relativa documentazione sanitaria.

L'ammissione in struttura è disposta dal responsabile del Centro , tenendo conto della valutazione delle condizioni del soggetto e del relativo profilo assistenziale effettuata dall’Unità Valutativa Distrettuale (UVD), dell'ordine cronologico della presentazione della domanda di fruizione dei servizi offerti e della disponibilità effettiva del Centro Diurno, fatta salva la priorità per gli ospiti frequentanti di che ne facciano richiesta di  aumentare i giorni di frequenza .

L'accoglienza nel Centro è disposta con un periodo di prova volta ad accertare l'idoneità fisica e psichica dell'ospite alla vita comunitaria e all'organizzazione della struttura in cui è ospite.

La disciplina e la determinazione delle quote di contribuzione a carico degli utenti, compete alla Committenza Pubblica, su istruttoria dell’Ufficio di Piano, nell’ambito degli indirizzi della Regione e del Comitato di Distretto (DGR 514/09 e DGR 2110/09).

Per il periodo agosto – dicembre 2017 la quota di compartecipazione giornaliera dell’utente è di € 29,35.

Per coloro che usufruiscono del trasporto è prevista una quota di compartecipazione di € 1,50 a viaggio.

 

 

Attività Terza e Quarta Età - Buon Vicinato

Prodotti ed Ambiti di competenza

Attività Terza e Quarta Età

Il Comune di Riccione, attraverso il progetto "Inclusione e invecchiamento attivo", mette in atto una serie di azioni rivolte alle persone anziane e disabili residenti a Riccione che versano in stato di emergenza e di estrema difficoltà economica e di relazioni.

Il progetto ha come obiettivi la prevenzione della fragilità attraverso:

  • la promozione del benessere sociale,della salute e di stili di vita sani;
  • la riduzione dell’isolamento attraverso la socializzazione;
  • la stimolazione dell’attenzione/concentrazione e del coordinamento gestuale per favorire un invecchiamento attivo;
  • l’assistenza nello svolgimento di alcune mansioni e attività quotidiane che un anziano solo e con eventuale handicap non riuscirebbe a compiere in completa autonomia.

L’Ufficio Attività Terza e Quarta Età del Comune di Riccione si occupa quindi:

  • dell’organizzazione di corsi di attività motoria e di laboratori di attività manuali, creative e di alfabetizzazione informatica rivolti ai cittadini ultrasessantacinquenni e in particolare agli ultrasettantacinquenni;
  • della gestione di 101 orti comunali, di cui possono fare richiesta i cittadini sopra i 60 anni e residenti a Riccione;
  • dell’attivazione del servizio di trasporto sociale rivolto ad anziani residenti nel Comune di Riccione a rischio di fragilità, non autosufficienti e disabili.
 

Buon Vicinato

Si considerano attività di buon vicinato le azioni poste in essere da persone, gruppi, associazioni, che, in forma volontaria e gratuita, mirano a migliorare l'ambiente urbano e le relazioni sociali all'interno della comunità.

L’obiettivo che l’Amministrazione comunale si è posta con questo progetto è quello di sviluppare forme nuove di partecipazione alla cosa pubblica, da parte della collettività, in modo volontario e gratuito, ispirandosi al principio di sussidiarietà.

 
 
SERVIZI SOCIALI

Dirigente: dott.ssa Stefania Pierigè

 

Indirizzo: via Flaminia, 41 - 47838 - Riccione

tel.  0541 428901   fax  0541 428901

 

mail: servizisociali@comune.riccione.rn.it | P.E.C.: comune.riccione@legalmail.it

 

 
ORARI DI APERTURA
Lunedì - Martedì - Mercoledì -Venerdì
mattino
10.00- 14.00
 
 
Giovedì
continuato
10.00- 17.00
 
 
 
 
 
 
 
 

Data creazione pagina: 15 Giugno 2006
Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2017